TERAMO – Di seguito una nota stampa, giunta in redazione il 27 ottobre, dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Teramo.

Stamattina, poco dopo le 9 circa, una squadra del Comando dei vigili del fuoco di Teramo è interventa sulla statale SS80, nel tratto compreso tra Teramo e Montorio al Vomano, all’altezza della Motorizzazione Civile, per una fuga di gas metano. La fuga di gas è avvenuta durante uno scavo per l’esecuzione dei lavori per l’interramento di un cavo. Un escavatore ha raggiunto inavvertitamente la tubazione del metano in media pressione della linea gestita dalla ditta “2i Rete Gas”, provocando la rottura della stessa da cui è fuoriuscito il metano. La fuga di gas ha prodotto un forte sibilo avvertito in tutta la zona e dagli automobilisti in transito. A causa della perdita di gas è stato fermato il traffico veicolare sulla strada statale.

I vigili del fuoco sono riusciti a bloccare la perdita chiudendo la tubazione con un tappo in legno realizzato sul posto. Successivamente sono intervenuti i tecnici dell’azienda del gas che hanno provveduto a chiudere il tratto di tubazione interessato. Sul posto è intervenuto anche personale dell’Anas oltre alla Polizia Locale e la Polizia di Stato di Teramo che hanno provveduto a bloccare il traffico sulla statale per tutta la durata delle operazioni di intervento.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.