SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Albino Farina è il nuovo Presidente del Lions Club  San Benedetto del Tronto Host. Il “Passaggio della campana”, con cui si conclude ufficialmente l’anno sociale, si è svolta lunedì 5 luglio 2021, durante la cena conviviale organizzata al “Frangipane Garden” di San Benedetto del Tronto.

Abbiamo tenuto fede” ha detto la presidente uscente Maria Pia Silla, ora Past Presidente, nel suo discorso del passaggio di consegne – “al nostro impegno sui temi del lavoro, della famiglia e delle nuove povertà. Abbiamo iniziato a comunicare il nostro “essere Lions”, cioè elementi attivi nel servire e non entità astratte. Grazie a questa azione siamo stati invitati come Lions, a far parte del “Tavolo di lavoro sulle povertà” istituito dalla Fondazione Carisap: da quel tavolo è stato “lanciato l’appello” per l’acquisto del camion refrigerato per il magazzino sambenedettese del Banco Alimentare, raccolta alla quale abbiamo partecipato con ben 14 club, grazie alla Presidente della nostra Circoscrizione, Tiziana Antrilli. Sul territorio, si sono concretizzati due service, grazie alla collaborazione fattiva dell’assessore alle Politiche Sociali del Comune di San Benedetto del Tronto Emanuela Carboni. “Se vuoi il mio posto prendi la mia disabilità”, con l’apposizione di 50 targhe nei parcheggi riservati ai disabili e il progetto pluriennale Orti degli Anziani”, voluto dall’associato Giorgio Ruffini, che ha visto concludersi l’iter di progettazione del manufatto in legno finalizzato alla socializzazione degli assegnatari degli orti da parte della nostra associata Laura Cennini. Cosa abbiamo imparato in quest’anno sociale? Che per raggiungere qualsiasi risultato, dobbiamo lottare insieme”.

Alla cerimonia hanno partecipato i soci del Club, i loro familiari, gli amici e rappresentanti Lionistiche, il Sindaco di San Benedetto del Tronto Pasqualino Piunti e l’Assessore alle Politiche Sociali Emanuela Carboni.

 “La responsabilità che assumo e la correttezza istituzionale m’impongono di non delineare oggi il programma dettagliato di questo anno sociale” ha detto nel suo discorso di insediamento, il nuovo presidente Albino Farina, “ma con il nuovo consiglio direttivo abbiamo fatto delle riunioni informali che ci permetteranno di agire subito dopo l’insediamento. Scriviamo insieme la grammatica di un nuovo umanesimo potrebbe essere il filo conduttore dell’anno sociale che si apre. Di certo, una delle due “stelle polari” sarà l’attenzione verso i giovani, che da questa pandemia sono stati particolarmente colpiti, l’altra l’ambiente. Ai giovani ed a tutti noi vorrei dire che bisogna avere fiducia nel futuro, guardando alle nostre ferite come a delle feritoie, per dirla con Cohen, dalle quali passa luce. Questa luce si alimenta ponendoci in relazione con gli altri, attraverso parole chiave come solidarietà, importante per noi Lions ma anche per la Costituzione del nostro Paese, che è uno Stato sociale: sarà importante non solo fare qualcosa, ma far capire il senso del nostro agire. Vorrei riscoprire anche il rispetto delle regole e la dimensione del tempo, quello della progettazione e del cambiamento, soprattutto nei confronti dei giovani, riflettendo insieme su esempi di successo di persone che non hanno dimenticato il loro radicamento nel territorio. Con armonia ed entusiasmo affronteremo questo anno sociale”. 

Il Presidente Farina ha annunciato che, nell’anno sociale, il Club cercherà di organizzare un service legato alla creazione di una “Lions Cup”, una gara velica a tappe lungo le coste delle città del Distretto, con gara inaugurale a San Benedetto del Tronto.

La 46a Charter Night ha visto anche l’assegnazione del Melvin Jones Fellow alla dottoressa Vittoria Quondamatteo per i suoi alti valori umanitari e sociali. 

Laureata in psicologia clinica e di comunità, psicoterapeuta, la dottoressa Quondamatteo ha fondato AINA Onlus (Associazione Italiana Nomadi dell’Amore) e l’Associazione di Promozione Sociale «Il Fiore del Deserto». In Kenia, ha realizzato la Casa Famiglia «Bimbi del Meriggio» per bambini che nascono già affetti da HIV  ed è promotrice, tra l’altro, di diverse Case Famiglia nella città di Roma. 

Le altre due Melvin Jones sono state consegnate dal Club al Past President Giorgio Mataloni e alla Governatrice uscente del Distretto Lions 108A, Francesca Romana Vagnoni.

Infine, si è svolta la cerimonia di accoglienza di due nuovi membri del Club “Host”, i giornalisti Vittorio Bellagamba e Roberto Valeri. Questa la squadra che affiancherà il neo Presidente nel suo anno di gestione: 

Past President  Maria Pia Silla
I Vice Presidente Laura Cennini 

Segretaria Elvira Lizzio
Tesoriere Francesco Splendiani

Cerimoniere Francesca Romana Vagnoni
Presidente Marketing e Comunicazione Vittorio Bellagamba 

Presidente Comitato Soci  GMT Giorgio Ruffini

Consiglieri: Gianni Balloni, Andrea Traini, Alfonso Collalto


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.