SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo una settimana complicata fuori dal rettangolo di gioco, la Samb sarà impegnata nella trasferta contro il Legnago, con l’obiettivo di mettere da parte, almeno per 90 minuti, le vicende societarie e lasciare che a parlare sia il campo. Il calcio d’inizio allo stadio “Mario Sandrini” è in programma domenica alle ore 15.

Di fronte ci sarà un Legnago che, col nuovo mister Colella, ha raccolto 4 punti in due partite (vittoria 3-0 col Fano e pareggio a reti bianche contro l’Imolese, entrambe dirette concorrenti per la zona play out). Un netto cambio di marcia rispetto ai risultati negativi di febbraio, che avevano visto i veneti incassare 6 sconfitte consecutive (tra cui quella pesante per 5-1 contro il Matelica costata la panchina all’ex allenatore Bagatti) con 14 gol subiti e solo 3 segnati. Attualmente i biancoazzurri sono quart’ultimi in graduatoria con 27 punti (gli stessi del Fano, ma davanti in virtù dello scontro diretto vinto) frutto di 5 vittorie, 12 pareggi e 14 sconfitte. A pesare sono i pochi gol messi a segno, solo 23, che fanno del Legnago il peggior attacco del girone B.

Per quanto riguarda la formazione, Colella potrebbe riconfermare il 4-3-2-1 visto nelle prime due uscite, per cercare di sfruttare la rapidità dei centrocampisti (il Legnago è la terza squadra più giovane del campionato, se si considera l’età media dei componenti della rosa. Meglio in questa speciale classifica fanno solo Imolese e Matelica).

Davanti a Pizzignacco, il pacchetto arretrato potrebbe essere composto da Zanoli, Bondioli, Perna e Girgi; Giacobbe, Lovisa e Bulevardi sono in lotta per una maglia da titolare a centrocampo mentre davanti Morselli e Lazarevic giocheranno a supporto di uno tra Buric e Grandolfo.

L’EX DI TURNO Si tratta di Francesco Grandolfo, attaccante barese classe ‘92, che lo scorso anno ha vestito i colori rossoblu, collezionando tuttavia pochi scorci di partita ed una sola rete nella partita contro l’Arzignano. Trasferitosi in veneto nello scorso mercato estivo, è diventato un punto di riferimento in attacco ed ha fino ad ora raccolto 29 presenze, di cui 21 da titolare, con 4 gol all’attivo.

L’ARBITRO Il direttore di gara sarà il signor Tommaso Zamagni della sezione di Cesena, coadiuvato dagli assistenti Emanuele Bocca di Caserta e Amedeo Fine di Battipaglia (Salerno). Il quarto uomo sarà Simone Moretti di Firenze.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.