FERMO – “Continua il quotidiano monitoraggio che gli uomini dell’Arma effettuano sul territorio della provincia di Fermo, per contrastare la diffusione dell’epidemia da Covid-19. E continuano, ovviamente, anche i controlli per il contrasto di ogni forma di illecito”.

Così dal Comando Provinciale di Fermo, in una nota stampa diffusa il 19 marzo: “Nella giornata di ieri, infatti, i militari della sezione Radiomobile di Fermo, coordinati dal Maresciallo Maggiore De Angelis, al termine degli accertamenti avviati a seguito di un incidente stradale con feriti, hanno deferito alla Procura di Fermo un 58enne di Porto Sant’Elpidio gia’ noto alle cronache giudiziarie, per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti poiche’ dagli esami di laboratorio richiesti per via del sinistro stradale, era poi risultato positivo ad alcune droghe”.

“Gli uomini della stessa sezione Radiomobile, poi, hanno pizzicato anche un cittadino marocchino 57enne senza fissa dimora, gia’ gravato da diverse denunce, che bighellonava per le vie del centro pur essendo stato colpito da un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale, emesso dal Prefetto di Fermo. Per l’extracomunitario, oltre al deferimento in stato di liberta’ alla locale Procura, e’ scattato anche l’invito a regolarizzare la propria posizione presso la Questura” si legge nella nota stampa.

Per la lotta alla diffusione del Covid-19, invece, gli uomini dell’Arma hanno eseguiti controlli presso luoghi di assembramento e parchi, controllando complessivamente 60 esercizi pubblici e 270 persone, delle quale tre sono state contravvenzionate per violazione della normativa nazionale – si legge nel comunicato stampa – i militari della Stazione di Montegranaro, infatti, coordinati dal Luogotenente Di Risio, hanno beccato due cittadini che circolavano oltre l’orario consentito, senza alcuna valida giustificazione, ed un automobilista che non rispettava il distanziamento sociale sul veicolo”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.