MONTEPRANDONE – Tragica fatalità nell’entroterra, nella giornata del 15 dicembre.

A Centobuchi, in zona San Donato, un 55enne del posto è deceduto a causa, secondo le prime indiscrezioni, di un malore fatale mentre era alla guida di un furgone. Il mezzo è uscito fuori strada.

Sul posto il personale sanitario del 118, giunto in ambulanza, per i soccorsi purtroppo vani. Sul luogo per gli accertamenti di rito e la gestione della viabilità i carabinieri locali e gli agenti della Polizia Municipale.

La vittima è Filippo Amadio, molto conosciuto nella comunità. Sul Web molti messaggi di cordoglio da parte di associazioni del territorio.

Anche il sindaco Sergio Loggi ha lasciato un pensiero in ricordo del 55enne: “Oggi la nostra comunità piange la scomparsa di Filippo Amadio, un altro nostro concittadino che ci ha lasciato troppo presto. Un uomo, un padre, un amico per molti di noi. Sempre pronto a dare una mano, a mettersi a disposizione, era un punto di riferimento per tante associazioni del territorio. Uomo buono, generoso, altruista, un gran lavoratore, un esempio per molti giovani del territorio. Ogni volta che ti incontravo un sorriso, un saluto, anche a metri e metri di distanza, e uno scambio di battute erano d’obbligo. Con estremo dispiacere, a nome mio personale e dell’Amministrazione comunale ci stringiamo ai figli, alla famiglia e agli affetti più cari, formulando le più sentite condoglianze”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.