SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Forze dell’Ordine impegnate in Riviera il 28 settembre.

A San Benedetto, al centro, è stato arrestato un individuo per maltrattamenti.

I carabinieri della Compagnia sono intervenuti per eseguire il fermo.

Ecco il racconto dell’Arma picena, tramite nota stampa diffusa il 29 settembre: “Nella notte, a San Benedetto, nei pressi della stazione ferroviaria, i militari della locale Compagnia, allertati al 112 da alcuni passanti, sono intervenuti con solerzia con più pattuglie in servizio perlustrativo di controllo del territorio, bloccando un 40enne campano che stava percuotendo la propria compagna, 44enne di origini pugliesi”.

“I maltrattamenti erano iniziati già sul treno sul quale viaggiavano dal nord per tornare nel brindisino, luogo di provenienza di entrambi, finché, per motivi ancora da chiarire, sono scesi a San Benedetto dove le percosse sono continuate nei pressi di un esercizio pubblico – dichiarano dal Comando Provinciale di Ascoli – L’arrivo dei carabinieri è stato provvidenziale per fermare l’uomo, conosciuto alle Forze dell’Ordine e permettere che la donna venisse immediatamente curata al locale nosocomio da dove è stata successivamente dimessa con sette giorni di prognosi”.

I carabinieri aggiungono: “Il 40enne, identificato ed arrestato in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia e lesioni, si trova ora rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto a disposizione della Magistratura ascolana.”.

“Si ribadisce l’ importanza della denuncia delle vittime che deve essere sempre immediata, chiamando subito il 112, ovvero recandosi personalmente presso le Stazioni presenti sul territorio, sempre a disposizione per intervenire a favore della cittadinanza” concludono dall’Arma picena.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.