GROTTAMMARE – Le elezioni del 20 e 21 settembre attendono alle urne 13.337 elettori. Di questi, 636 sono residenti all’estero e potranno votare solo per le Elezioni Regionali se torneranno in Italia; per il Referendum possono votare nei paesi di residenza a meno che non abbiano fatto opzione per il voto in Italia.

Gli elettori più giovani sono Slava G., che vota nella sezione 5, e Matteo D, che vota nella sezione 10, l’elettrice più giovane è Alessia P., che vota nella sezione 4. Gli elettori meno giovani sono Antonietta M. (classe 1916), che vota nella sezione 7, e Guerino P. (classe 1917), che vota nella sezione 3.

Nessuna richiesta di voto a domicilio – spettante a elettori affetti da infermità grave – è pervenuta all’ufficio Elettorale. Nessuna richiesta di voto a domicilio neppure da parte di persone in trattamento o quarantena o isolamento per Covid-19.

Per quanto riguarda le sedi, le votazioni si svolgeranno nei 15 seggi allestiti in quattro plessi scolastici:  Scuola Infanzia di via C. Battisti (sezioni dalla 1 alla 5), che ha sostituito la storica sede di via Garibaldi a causa dei lavori in corso presso la scuola G. Speranza, Scuola Ischia di piazza Giovanni XXIII (sezioni 6-7), plesso Ascolani in via Dante Alighieri (sezioni dalla 8 alla 10) e sede centrale IC Leopardi in via Toscanini (sezioni dalla 11 alla 15). Tutti gli edifici sono privi di barriere architettoniche, con servoscala, ascensori e cabine adatte ai portatori di handicap. 

I seggi saranno aperti dalle 7 alle 23 di domenica 20 e dalle ore 7 alle 15 di lunedì 21 settembre. Immediatamente dopo si procederà allo scrutinio del Referendum e subito dopo delle elezioni Regionali.

Importanti misure sono state adottate per la sicurezza degli elettori e degli operatori assegnati ai seggi elettorali. La segnaletica orizzontale ed i cartelli presenti in tutti i plessi scolastici garantiranno il percorso in sicurezza all’ingresso ed all’uscita dalle scuole. L’obbligo della mascherina, della disinfezione delle mani e del distanziamento, il divieto di assembramento, il divieto di ingresso in caso di febbre, la disinfezione delle superfici e quella dei locali, che sarà effettuata prima, durante e dopo le giornate del voto, l’assistenza al voto ed alla vigilanza prestata dai volontari comunali della Protezione Civile, la fondamentale assistenza da parte della Polizia Locale, che quest’anno si assumerà l’onere aggiuntivo di vigilare sul rispetto delle regole anticovid a salvaguardia sella salute della nostra comunità. Gli operatori dei seggi elettorali saranno muniti di mascherine, guanti, gel e disinfettante e anche per loro sarà garantito il necessario distanziamento grazie alla scelta di locali più ampi.

Sono state messe in campo tutte le risorse, soprattutto umane, disponibili, affinché ognuno possa andare a votare con la giusta serenità.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.