GROTTAMMARE – “La città di Grottammare non può non ammirare e ringraziare di cuore gli operatori del servizio di salvataggio a mare Stefano Mellozzi, Riccardo Esposito, Cristiano Gasparretti e Cristiano Merli che con la loro forza e la loro professionalità hanno salvato la vita ad alcuni ragazzi sopraffatti dalla corrente. Poteva essere un tragico giorno. Non lo è stato grazie al coraggio di questi nostri angeli del mare”.

Così il sindaco di Grottammare, Enrico Piergallini, dopo aver appreso del doppio salvataggio compiuto il 29 agosto a Grottammare.

I nostri articoli

A Grottammare 5 ragazzi in difficoltà al largo, salvataggio imperioso dei bagnini

Altro salvataggio a Grottammare, tre persone recuperate dal bagnino

Il primo cittadino aggiunge: “Sono fuori città m ho saputo delle grandi gesta. Il loro operato sia d’esempio per tutti: ragazzi che impegnano la stagione lavorando, formandosi prima con grande fatica per essere pronti ad agire al momento del bisogno, capaci di combattere e governare la paura per la salvezza altrui, con le braccia forti e il cuore saldo. Il loro ruolo è indispensabile per l’incolumità delle persone e la sicurezza del nostro sistema turistico“.

Piergallini afferma: “Un grande ringraziamento va ovviamente a Luca Buttafuoco, non solo per aver partecipato al salvamento straordinario di ieri, ma soprattutto per la sua capacità di formare nel corpo e nella mente, anno dopo anno, squadre di ragazzi e di ragazze che svolgono questo difficile e delicatissimo servizio per il bene e la salute della comunità”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.