SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Cose che non hanno nulla a che fare con il calcio ma che, ciclicamente, ritornano nelle cronache in occasioni degli eventi sportivi. Attorno alle 16.30 un gruppo di circa 30-40 tifosi della Triestina, che si stavano recando allo stadio Riviera delle Palme in occasione della partita tra la loro squadra e la Samb, in programma alle 17.30, avrebbero provocato uno scontro con alcuni tifosi della Samb, ma anche con alcuni semplici cittadini, che si trovavano nella zona del McDonald’s di San Benedetto, lungo la Statale 16, a circa un chilometro dallo stadio.

Immediato l’intervento delle forze dell’ordine le quali però, appena giunte sul luogo, non hanno trovato più i protagonisti degli eventi. Dinamica tutta da ricostruire, quindi, anche perché  non ci sono immagini di videosorveglianza anche se le forze dell’ordine sanno di video pubblicati su Facebook (altri anche su Whatsapp) e poi rimossi dove c’erano immagini degli eventi.

Nessuno si è presentato al Pronto Soccorso. Sul posto erano presenti delle bottiglie tirate mentre un’automobile ha riportato diversi danni. Nel loro transito i tifosi triestini hanno trovato, appunto, tifosi della Samb ma anche persone che non si stavano recando allo stadio. C’è da capire come mai i triestini si siano trovati in quel punto, presumibilmente usciti al casello A14 di Grottammare, e non abbiano seguito l’abituale tragitto con uscita a Porto d’Ascoli e, da qui, la sopraelevata che conduce direttamente allo stadio.

Difficile capire se quei tifosi fossero poi allo stadio, dato che la rappresentanza ospite era molto limitata e inferiore ai numeri attesi.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.