SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ in pensione da qualche anno e ora vive a Bergamo. La notizia della morte del presidente storico della Samb Ferruccio Zoboletti lo ha preso alla sprovvista: “Non me lo aspettavo” ci rivela.

Abbiamo sentito al telefono Nedo Sonetti, l’allenatore della Samb che sotto la presidenza Zoboletti ha centrato una promozione in B e due salvezze tra i cadetti.  Il mister rossoblu dal 1980-81 al 1982-83 ricorda così la figura di Zoboletti: “Quelli passati con lui sono stati anni fondamentali per la mia carriera. Da lì, da quella Samb sono partito per fare quello che ho fatto, è stata una notizia che mi ha preso alla sprovvista quella della sua morte perché non ci pensavo minimamente” commenta il tecnico di Piombino.

Sonetti e Zoboletti si stringono la mano al Ballarin negli anni ’80

Sonetti poi prosegue: “A San Benedetto ho passato tre anni splendidi con una persona splendida come Zoboletti, la cui figura mi ha accompagnato per tutta la carriera. Da lui sempre  comportamenti meravigliosi,  sotto l’aspetto umano era un grande e anche il miglior presidente della storia della Samb a mio avviso”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.