FERMO – Operazione delle Forze dell’Ordine nei giorni scorsi.

I carabinieri del Reparto Operativo-Nucleo Investigativo di Fermo, collaborati con i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Fermo, nell’ambito di una articolata attività di indagine, finalizzata al contrasto dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti in città, nella notte tra l’11 e il 12 ottobre scorso, hanno fatto irruzione all’interno di un’abitazione nel quartiere “Santa Petronilla” di Fermo.

Hanno tratto in arresto un uomo del luogo di 41 anni, celibe, libero professionista, noto negli ambienti della Movida, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio e spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, dopo aver raccolto e sviluppato le necessarie informazioni, hanno individuato l’abitazione presso la quale, da alcune settimane, vi era un andirivieni sospetto di persone e dove si organizzavano feste con musica ad alto volume fino a tarda ora, anche con il coinvolgimento di donne di giovane età.  

Non è servito molto agli investigatori per desumere la proficua attività posta in essere dal proprietario dell’immobile, sorpreso egli stesso, durante l’irruzione, a consumare cocaina assieme ad altre persone presenti.

I militari riuscivano a bloccarlo mentre tentava di disfarsi di un involucro in cellophane contenente cocaina purissima. Nel corso della perquisizione venivano inoltre rinvenuti e sequestrati un bilancino di precisione, un blocco notes con la contabilità delle cessioni dello stupefacente, una modica quantità di hashish, la somma contante di 1395 euro provento dell’attività di spaccio, un telefono cellulare utilizzato per i contatti, materiale per il confezionamento ed un proiettile per pistola calibro 9. Nel corso dell’attività, sono stati individuati e fermati complessivamente 5 acquirenti, quattro uomini ed una donna, di età compresa tra i 30 e 22 anni, residenti in Provincia.

Denunciato in stato di libertà, per porto abusivo di pistola, un uomo di 34 anni, sorpreso assieme ad un altro uomo, mentre si allontanavano in auto. I carabinieri, dopo un’accurata ispezione, rinvenivano tre involucri contenente cocaina, acquistata poco prima nella suddetta abitazione, ed anche una di una pistola semiautomatica con puntatore e due caricatori con 29 proiettili cal. 9×21, regolarmente denunciata per uso sportivo ma il cui porto non era giustificato nella circostanza (considerate anche le condizioni di luogo e di tempo e per l’assenza di poligoni di tiro nelle vicinanze).  

La successiva perquisizione presso l’abitazione di quest’ultimo permetteva l’ulteriore recupero di una confezione di 50 cartucce cal. 22 illegalmente detenute. Nella circostanza, i militari provvedevano a sequestrare amministrativamente anche due fucili da caccia regolarmente detenuti.

L’arrestato, al termine dell’attività è stato condotto presso la Casa Circondariale di Fermo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Tutti gli assuntori sono stati segnalati alla Prefettura di Fermo per le spettanze di natura amministrativa.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.