CAVA DE’ TIRRENI – C’è anche il nome di Ezio Capuano fra gli indagati di un’operazione anticamorra che la Dda di Salerno sta portando avanti a Cava de’Tirreni. L’ex allenatore rossoblu, infatti, sarebbe iscritto al registro per intralcio alla giustizia: sentito in passato dagli inquirenti, non avrebbe raccontato quello che, secondo i Pm, invece sapeva.

Cos’è successo? Stamattina presto sono state eseguite 14 ordinanze di custodia cautelare, i delitti contestati agli indagati sono quelli di associazione a delinquere di stampo camorristico, associazione semplice, usura pluriaggravata, spaccio e detenzione di armi da fuoco. Gli investigatori, parallelamente si sono recati anche a casa dell’allenatore per disporre una perquisizione ordinata dai giudici ma non lo hanno trovato. Alla fine Capuano era in Basilicata, vicino Potenza, dove risiede la madre. La polizia ha quindi eseguito la perquisizione domiciliare per cercare elementi utili alle indagini.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.719 volte, 2 oggi)