MONTEPRANDONE – Conto alla rovescia per il grande appuntamento di inizio estate dedicato alla birra artigianale, alla gastronomia di qualità, all’arte e alla musica.

Da venerdì 8 fino a domenica 10 giugno Monteprandone torna per la seconda volta ad accogliere tre giorni di eccellenze organizzati dall’Associazione no profit Le Due Porte in collaborazione con l’Associazione Marche di Birra (associazione di birrifici artigianali riconosciuta a livello regionale), con il patrocinio del Comune di Monteprandone, del Consiglio Regionale Marche e del Consorzio Bim Tronto: “Fermento Marchigiano”.

Alla conferenza stampa di presentazione tenutasi nei giorni scorsi presso la sede della Pro Loco di Monteprandone hanno presenziato il Consigliere della Regione Marche Fabio Urbinati, il Sindaco di Monteprandone Stefano Stracci, il Presidente dell’Associazione Le Due Porte Stefano Barbizzi, Luca Di Saverio, Unionbirrai Beer Taster e giudice al concorso Birra dell’anno ed Ermetina Mira Chef del Ristorante San Giacomo e rappresentante delle varie attività locali coinvolte che hanno preparato per l’occasione un anticipo su alcuni dei piatti che saranno al centro della tre giorni.

“Una seconda edizione ancora più ricca e partecipata – dice Stefano Barbizzi –sempre con lo stesso obiettivo che ha portato alla creazione di Fermento Marchigiano ovvero rivalutare il centro storico di Monteprandone e lavorare per il territorio con le attività del territorio. È con piacere infatti che confermiamo la partecipazione di tutte le attività del centro storico con cui abbiamo collaborato all’ideazione di una sezione gastronomica Gourmet che ha caratterizzato e caratterizzerà sempre l’evento”.

Le 40 spine di 13 birrifici che i visitatori troveranno a Monteprandone appartengono infatti a birrifici artigianali provenienti la maggior parte dalle Marche: Birrificio 1965, Birrificio Maltenano, Birra Millecento, Birrificio del Rio, Birrificio Jester, Birrificio La Castellana, Birrificio Carnival, Birrificio 20.13 (associati a Marche di Birra) e altre dal vicino Abruzzo: Bibibir, Opperbacco, Donkey, Warehouse. Piccoli e grandi produttori, giovani e meno giovani, che affolleranno le spine del festival. Birre prodotte con estro, passione e fantasia, un’ampia selezione di tutto ciò che il panorama brassicolo può offrire. Come la selezione birre anche l’area gastronomica dell’evento metterà in campo le migliori attività locali tra cui ristoranti, botteghe alimentari, macellerie, gelaterie, forni che si cimenteranno nella preparazione di numerose specialità culinarie del territorio.  

Le attività coinvolte saranno: Ristorante San Giacomo, Osteria 1887, ProLoco di Monteprandone, La Bottega di Barbara, Macelleria di Giggi “The Butcher”, Forno di Biagio, Caffè del Borgo, Forno Tremaroli, Gelateria Malù, Il Lupo di Gubbio Chocolate, Bamama, Gli stand alogastonomici saranno distribuiti uniformemente nelle piazze del centro storico ed il pubblico presente sarà allietato, nel suo percorso itinerante, da mostre d’arte, allestite in spazi espositivi creati per l’occasione, curate da Nazareno Luciani, da una mostra fotografica itinerante “OktoberMess” di Alessia Spina e dalla musica dal vivo per ribadire quanto birra e musica rappresentino un binomio inscindibile. Sotto la direzione artistica di Seventeen eventi, nell’aria di Monteprandone si respireranno le emozioni live e l’energia di alcune delle più conosciute band locali. In calendario, infine, non mancheranno mercatini dell’artigianato locale e, per i più appassionati, i laboratori di degustazione di birra “Storie al bancone del pub” che il docente Luca Di Saverio terrà nella storica cornice di Palazzo Parissi.

Ed infine in questa seconda edizione anche lo sport entra a far parte dell’evento: domenica 10 Giugno alla ore 18,30 in collaborazione con la Palestra Eagle di San Benedetto del Tronto, si terrà la “Eagle Fun Race”, una corsa amatoriale che prevede un percorso di 2,5 Km con partenza dal Campo sportivo di Monteprandone e arrivo presso Piazza dell’Aquila. Una corsa per tutti: uomini, donne, nuclei familiari e gruppi di amici che amano mettersi in gioco e che sono attratti dall’idea di condividere una camminata o una corsa, amatoriale e non competitiva prima di assaporare e degustare le specialità culinarie e brassicole dell’iniziativa.

E infine è stato previsto un servizio di bus navetta, con partenze da Mosciano Sant’Angelo, Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto per garantire il massimo divertimento in tutta sicurezza.

“Questo servizio – ha commentato il Sindaco Stefano Stracci – è un’ottima intuizione degli organizzatori, un esempio da seguire in occasione di tutte le manifestazioni che prevedono la somministrazione di bevande alcoliche”.

Il Sindaco inoltre ha ribadito l’importanza di Fermento Marchigiano: “Un evento che unisce e nello stesso tempo promuove il territorio aprendosi ad un nuovo potenziale mercato turistico fondamentale per la crescita e lo sviluppo di Monteprandone”.

Concetto ribadito anche dal Consigliere regionale Fabio Urbinati che ha confermato con piacere l’appoggio della Regione Marche e ha portato agli organizzatori i saluti del Presidente della Regione Marche e di Gino Traversini Presidente della seconda commissione che porta avanti il lavoro di una normativa che prevede il sostegno e la valorizzazione delle azienda brassicole marchigiane.

“L’obiettivo – dice Fabio Urbinati – è sicuramente quello di far diventare Fermento Marchigiano l’Evento Regionale dei produttori marchigiani di birra artigianale”.

Auspicio accolto con “grandissima soddisfazione e piacere” dagli organizzatori e da tutti i presenti.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.