SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mattinata di presentazioni, il 25 gennaio, in casa rossoblu.

La Samb cala un tris e presenta alla stampa e all’ambiente sambenedettese i nuovi acquisti: il portiere Pietro Perina, il centrocampista Alessandro Marchi e il suo collega di reparto Nicola Bellomo.

Lo stadio “Riviera delle Palme” ha accolto i nuovi arrivi. Presenti Capuano e l’avvocato Gianni.

Capuano: “Nella mia squadra non ci saranno piccole donne ma uomini che daranno il massimo, come stanno già facendo. C’è qualche pedina da completare ma ci lavoreremo in questi giorni. Non voglio parlare di rinforzi perché sarebbe togliere qualcosa ai miei ragazzi. Siamo terzi ma con una partita in meno da recuperare. A centrocampo siamo in cinque e gioco in tre, va bene. Poi abbiamo i giovani che possiamo valorizzare. Non so chi ha detto che Bellomo è un ex giocatore. E’ offensivo. Sarebbe da rinchiudere ad Alcatraz. Chi l’ha detto non capisce di calcio, è un profano. La mia squadra sta andando a mille, durante gli allenamenti valuterò le condizioni dei miei calciatori”.

Perina, maglia numero 22: “Essere alla Samb è un passaggio molto importante. Molto bello l’ambiente. A Cosenza abbiamo iniziato male e ci ho messo un pò del mio. Ho fatto quindici partite, il passato non conta ora. Dobbiamo arrivare più in alto possibile. Il mister deciderà se mandarmi in campo o no, sarò comunque pronto. Ci aspetta un girone di ritorno importante”.

Marchi, maglia numero 20: “Orgoglioso di essere qui. Voglio riscattarmi. Darò sempre tutto per questa maglia. Voglio farmi apprezzare come giocatore e uomo. Entro in un gruppo che sta facendo bene. Darò sicuramente ogni giono il massimo. A San Benedetto ci sono ambizioni importanti ma dobbiamo pensare partita per partita. Poi vedremo a inizio/metà aprile la posizione”.

Bellomo, maglia numero 9: “Sono di poche parole, se sono qui un motivo ci sarà. Ho ambizione e voglio ripagare la fiducia del mister. Io ex giocatore? Parlerò sul campo. Essere paragonato a Cassano non mi pesa, sono onorato. Riguardo alla mia posizione deciderà l’allenatore ma darò tutto. Ho avuto un pò di infortuni però non mi piace tornare indietro e guardo avanti. Qui si pensa in alto ma dobbiamo giocare una partita alla volta”.

Bellomo, Perina e Marchi intervistati da Riviera Oggi dopo la conferenza stampa

Gianni: “Questi acquisti sono stati fatti per le doti fisiche e tecniche. I tre garantiscono ciò. Le ‘uscite’ le sta trattando Panfili, io e il patron Fedeli siamo inibiti. Bellomo è arrivato qui a titolo definitivo e Troianello non sta facendo polemiche sulla sua questione. Voglio fare un appello: non credo che sia il tempo delle polemiche, delle ripicche o delle frasi dette tanto per dire. Se oggi la Samb è terza in classifica si deve dire grazie alla famiglia Fedeli che in tre anni hanno dato veramente tanto. I malumori che si percepiscono sono da stoppare o lasciare da una parte. Una società è grande quando anche i giornalisti sono grandi e le istituzioni sono altrettanto. E quando i tifosi ci sostengono, come già fanno. Guai se una di questa componente viene meno. Andiamo tutti insieme in campo e cerchiamo di costruire qualcosa di importante. Uniamoci. Remiamo tutti per lo stesso obiettivo. Questo è un mio appello. Ci lavorerò 24 ore su 24 per tutelare il patrimonio Samb”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.872 volte, 1 oggi)