MONTEPRANDONE – “Oggi abbiamo voluto mettere in evidenza i nostri campioni, che per fortuna sono tanti, ma soprattutto abbiamo messo in evidenza i loro meriti. Troppo spesso il merito è dimenticato, messo da parte in Italia; un giusto riconoscimento, invece, dovrebbe essere un’occasione di festa, non solo per l’atleta, ma per tutta la comunità di cui fa parte.”

Con queste parole il sindaco Stefano Stracci ha chiuso la cerimonia di premiazione dei giovani atleti monteprandonesi, tenutasi nella Sala Consiliare la sera del 31 ottobre. Sei campioni, la maggior parte dei quali giovanissimi, sono stati premiati con targhe e congratulazioni da parte del consiglio comunale; un evento raccolto, ma di grande importanza per la promozione dello sport sul territorio.

Monteprandone infatti, sebbene sia un piccolo comune, può vantare molte promesse nelle più disparate discipline. Pattinaggio, vela, karate, pugilato, sono tutti settori in cui i giovani del posto si sono distinti con numerose vittorie, in qualche caso anche a livello internazionale.

Tra questi c’è Francesco Nespeca, che è stato il primo a ricevere la targa; specializzato nel tiro a volo, Nespeca ha vinto la Gold Cup Beretta 2017, e ha inoltre ottenuto l’argento nella Coppa del Mondo a settembre, entrambe competizioni riservate a tiratori paralimpici.

Era presente alla cerimonia, in qualità di ospite speciale, il tiratore olimpico Massimo Fabbrizi, vincitore della medaglia d’argento alle Olimpiadi di Londra 2012.

In seguito, sono stati chiamati a ritirare il riconoscimento i ragazzi dell’ASD Roller Green; Anais Pedroni, Giosuè Neve e Andrea Di Paola sono delle vere e proprie stelle del pattinaggio, riconosciute in ambito nazionale e internazionale. La diciassettenne Anais Pedroni, in particolare, vanta venticinque titoli italiani, tre europei, due mondiali, e si è classificata prima assoluta nel ranking mondiale categoria juniores.

Ha solo dodici anni, invece, la karateka Asja Di Donato, vincitrice del trofeo Coni regione Marche. La squadra di Asja ha partecipato al campionato nazionale Coni Kinder di Senigallia, in qualità di rappresentante della regione Marche.

Un’altra meritatissima targa è stata assegnata a Rebecca Orsetti, di undici anni, che pratica vela presso la Lega Navale di San Benedetto. Nonostante la giovane età, Rebecca ha partecipato al Campionato del mondo di O’pen BIC classificandosi tra le prime dieci concorrenti under 13. Nell’O’pen BIC Eurochallenge del 6 ottobre è risultata prima nella sua categoria.

Infine ci sono state sentite congratulazioni per il pugile esordiente Leonardo Del Moro, con la sua medaglia di bronzo vinta proprio la scorsa domenica.

La giunta comunale, a nome di Monteprandone, si è detta estremamente orgogliosa dei talenti che stanno fiorendo nel territorio, e augura a tutti una brillante carriera sportiva negli anni a venire.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 275 volte, 2 oggi)