GROTTAMMARE- Si è tenuta mercoledì sera 16 agosto nel piazzale della stazione, durante la festa del Quartiere Stazione davanti ad un folto pubblico di appassionati, la presentazione del Grottammare Calcio che si appresta ad affrontare il suo 11° campionato (il 9° consecutivo) d’Eccellenza Marche.
Presentatore dell’evento in piazza Sandro Avigliano (figlio di Rico, capitano storico giocatore della Robur Grottammare tra gli anni 40 e 50), sono saliti sul palco dapprima le autorità, in primis il sindaco Enrico Piergallini (anche il padre Sandro ha giocato qualche partita con il Grottammare nella lontana stagione 1958-59) – che ha puntato sul fatto che “bisogna giocare con il cuore nelle gambe e con la testa nei piedi per ottenere buoni risultati” e poi è stata la volta dell’assessore allo Sport del Comune di Grottammare Manolo Olivieri, il quale invece oltre al consueto in bocca al lupo ha rimarcato l’impresa del maggio scorso, ossia la salvezza ottenuta attraverso lo spareggio play out vinto dopo i tempi supplementari a Fossombrone, che rimarrà negli annali della società rivierasca e dell’intera cittadina.
Assente giustificato, l’amministratore delegato Carlo Mora, è stata poi la volta del presidente della società bianco-celeste Luigi Merli (ex Sindaco di Grottammare) che ha concentrato l’attenzione sul nuovo corso della società: “da tre anni il nostro sodalizio sta tornando alle origini, ossia promuovere il calcio con pochi spiccioli ma con la grande passione di fare sport. Bisogna tornare ad attaccarsi al colore della maglia giocando con impegno, fair play e divertimento. Anche quest’anno affronteremo il campionato d’Eccellenza con un budget da 2a Categoria. Siamo dilettanti, bisogna guardare alla purezza dello sport, non dobbiamo correre dietro al professionismo”.

Terminati gli interventi delle autorità e dopo aver ricordato alcuni ex giocatori della storica Robur che in questi ultimi mesi sono venuti a mancare (Norge Rivosecchi, Valerio Tesei, Vincenzo Gioia e Raffaele Vespasiani), è stata la volta del Capitano Nicolò De Cesare (105 presenze con il Grottammare), che via via ha chiamato sul palco tutti i suoi compagni di squadra indicando per ognuno di loro l’età le caratteristiche tecniche (il ruolo).
Sono così saliti sul palco in ordine alfabetico Vladimir Belleggia (arrivato in prestito qualche giorno fa dalla Fermana), Alessandro Beni, Andrea Cameli, Andrea Carminucci, Ernesto Casolla, Gianmarco Cocci, Ivan D’Angelo (proveniente dal Martinsicuro),Mattia Di Antonio, Michele Ioele, Gianmarco Iovannisci, Dario Ludovisi (finora per lui 74 reti in maglia bianco-celeste), Daniele Massi, Daniele Orsini (proveniente dalla Sangiorgese), Davide Paregiani (un trio di giovani quest’ultimo in prestito dalla Samb), Cristian Pirozzi, Giuseppe Vagnoni, Daniele Valentini e Lorenzo Vespasiani. Assenti giustificati perché impegnati con il lavoro, Matteo Avellino e Francesco Liberati.
Volutamente per ultimo è stato invitato a salire sul palco Davide Traini, centrocampista classe 1982: con le sue 276 presenze in maglia biancoceleste e 35 gol all’attivo. Debuttò con la casacca rivierasca a 17 anni in 2a Categoria e con la maglia della sua città ha scalato tutte le categorie dilettantistiche arrivando fino alla Serie D, dopo alcuni anni in giro tra Marche e Abruzzo, con una puntata tra i professionisti (1a Divisione [ex Serie C1] Girone A di Lega Pro) nelle file della Samb (stagione 2008/09), lo scorso anno è tornato alla sua casa madre con l’obiettivo di tagliare il nastro delle 300 presenze (oltre ad allenare una squadra della Scuola Calcio).
La chiacchierata con Traini è servita ad Avigliano per introdurre Claudio Virgili (anch’egli è stato anche un giocatore della Robur nella seconda metà degli anni 70), amministratore delegato di Progetto Packing (dal 1992 imballaggio alimentare) che da 10 anni lega il suo marchio al Grottammare Calcio e quando iniziò la collaborazione con la società bianco-celeste nella stagione 2007/08 c’era anche Traini che con 12 reti unite alle 14 di Andrea Bucchi (ora attaccante del Porto d’Ascoli e fratello di Cristian, oggi tecnico del Sassuolo), fu uno dei trascinatori di quella squadra (di cui il presidente e proprietario era Amedeo Pignotti, il Diesse Pino Aniello ed il tecnico Domenico Izzotti) che giunse al 5° posto in Serie D Girone F (Campionato vinto in quella stagione dalla Sangiustese con un punto di vantaggio sulla Renato Curi) centrando i Play off, dove venne eliminata nella semifinale in gara unica sul campo della Renato Curi Angolana. Quello rimane comunque senza alcun dubbio il miglior campionato del Grottammare calcio negli ultimi 30 anni.

Tornando alla presentazione, dopo il blocco dei giocatori è stata illustrata la nuova maglia fornita dall’azienda bergamasca Acerbis (presente sul mercato dal 1973) che da quest’anno sarà il fornitore ufficiale (sponsor tecnico) del materiale da gioco. Poi è stata la volta dello staff tecnico della prima squadra: Giuseppe Cocci (Direttore Sportivo), Manolo Manoni (allenatore), Fabrizio Deogratias (allenatore dei portieri), Massimo Mariotti (preparatore atletico), Gianni Baggio (massaggiatore), Danilo Massi (addetto all’arbitro), Gianni Piunti (segretario), Andrea Angelozzi (responsabile comunicazione), il Dottor Gino Orsolini (medico sociale), il Dottor Marcello Rivosecchi (vice presidente nonché figlio del Dottor Giorgio tra i fautori della rinascita della Robur nel 1945 e fac-totum della società per tantissimi anni) e Paolo Beni (storica bandiera e Capitano della Samb, dallo scorso campionato supervisore di tutte le squadre).
Il tecnico Manoni, artefice della salvezza della scorsa stagione, dall’alto della sua lunga esperienza da calciatore formatasi in tanti campi della Serie C (Ascoli, Tolentino, Turris, Maceratese, Fano, Fiorenzuola, Ragusa, Isernia, Latina, Taranto, Ternana, Vastese, Scafatese, Sansovino, Virtus Entella e Brindisi), ha voluto ribadire che “quest’anno ci sono le condizioni per fare un buon campionato, sono contento di come i miei giocatori si stanno preparando e sono convinto che, se il pubblico ci seguirà, ci divertiremo molto”.
Dopo l’intervento di Paolo Beni (“a 80 anni sono risceso in campo per aiutare una società seria con un bel progetto a lungo termine”), con un rush finale vengono presentati i quadri tecnici del settore giovanile, dal responsabile Diego Talamonti (assente giustificato) agli allenatori Paolo Napoletani (Juniores), Ludovico Capriotti (Allievi), Valeriano Fausti (Giovanissimi), Fabio Massaroni (Esordienti) e Pierpaolo Amatucci (preparatore dei portieri), fino ai tecnici della Scuola Calcio (che ripartirà il prossimo 4 settembre): Ausonio Assenti, Gianluca Capriotti, Gianni Franco ed il già citato (sopra) Davide Traini.
In chiusura, un doveroso ringraziamento è stato fatto a tutti coloro che volontariamente aiutano la società grottammarese ad andare avanti: Gianni Bruni, Gianni Cameli, Domenico Catasta, Maria Grazia De Maria, Antonio Dinicoladonato, Sandro Fiori, Luca Lanciotti, Marino Luciani, Giancarlo Menzietti, Venanzo Rammella, Tonino Romandini, Rolla Safi, Attilio Tombolini, Giovanni Traini e Nerina Michelangeli.

Dopo 45 minuti di presentazione della squadra, la riuscitissima Festa del Quartiere Stazione ha poi visto esibirsi il gruppo Vili Maschi con il tributo a Rino Gaetano.

Gran parte delle informazioni riportate sopra sono state tratte da un articolo (online) molto dettagliato sulla presentazione del Grottammare scritto da Michele Rossi.

Rosa iniziale Grottammare calcio 2017/18:

PORTIERI: Alessandro Beni (classe 1992), Mattia Ciarrocchi (2000) e Cristian Pirozzi (1999).

DIFENSORI: Matteo Avellino (classe 1998), Vladimir Belleggia (1999), Andrea Carminucci (1995), Mattia Di Antonio (1990), Daniele Orsini (1998), Francesco Liberati (1999), Luca Massi (1998), Leonardo Treccozzi (1998), Daniele Valentini (1984) e Lorenzo Vespasiani (2000).

CENTROCAMPISTI: Andrea Cameli (classe 1997), Gianmarco Cocci (1999), Nicolò De Cesare (1990), Andrea Ioele (2000), Michele Ioele (1999), Gianmarco Iovannisci (1996), Davide Traini (1982) e Giuseppe Vagnoni (1999).

ATTACCANTI: Andrea Ascani (classe 1999), Ernesto Casolla (2000), Ivan D’Angelo (1990), Dario Ludovisi (1981), Daniele Massi (1999) e Davide Paregiani (1999).

INFO GROTTAMMARE-
-Il Grottammare calcio punta molto sulla qualità del lavoro tecnico e tattico, oltre che su quello fisico. Il primo obiettivo è preparare atleticamente i ragazzi in maniera tale da non subìre infortuni che accorcino la rosa durante la stagione, e per questo motivo il dirigente Dottor Gino Orsolini, medico sociale del club biancoceleste, ha messo a disposizione della squadra, per il periodo di preparazione atletica, alcuni macchinari di ultima generazione acquistati per il suo studio: le macchine isoinerziali.

-Il Grottammare ricorda inoltre che sono aperte le iscrizioni per la SCUOLA CALCIO. Si riparte lunedì 4 settembre e tutti i bambini nati tra il 2005 e il 2012 sono invitati ad iscriversi. Per effettuare l’iscrizione basta recarsi in segreteria dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle 18.30.

Ecco l’elenco ufficiale delle squadre dell’ECCELLENZA MARCHE (che resta a 16 squadre) 2017-2018 ed i loro rispettivi allenatori
ATLETICO ALMA (Squadra di Fano [Pesaro-Urbino]. Neopromosso in Eccellenza dopo essere giunto 2° nel Girone A di Promozione Marche ed aver poi vinto contro il Ciabbino i Play Off Intergirone). Allenatore: Antonio Ceccarini (Confermato).
ATLETICO GALLO COLBORDOLO (Squadra di Petriano [Pesaro e Urbino]. La scorsa stagione giunto 4° in Eccellenza Marche, ha poi perso la semifinale Play Off sul campo del Loreto. Allenatore: Gastone Mariotti (confermato)
ATLETICO PORTO SANT’ELPIDIO (Squadra di Porto Sant’Elpidio [Fermo]. Neopromosso in Eccellenza avendo vinto il Campionato di Promozione Marche Girone B). Allenatore: Stefano Cuccù (confermato).
BIAGIO NAZZARO CHIARAVALLE (Squadra di Chiaravalle [Ancona]. La scorsa stagione giunta 5a in Eccellenza Marche ha poi perso la semifinale Play Off in gara unica sul campo del Fabriano Cerreto). Allenatore: Massimo Lombardi (Nuovo)
CAMERANO (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Ancona. La scorsa stagione giunto 9° nel suo 1° Campionato d’Eccellenza Marche). Allenatore: Luca Montenovo (Confermato)
CIABBINO (Squadra di Folignano [Ascoli Piceno]. Giocherà le sue gare interne al campo Picchio Village di Ascoli Piceno. Ripescato in Eccellenza [dove è approdato per la 1a volta nella sua storia] al posto della Recanatese [ripescata in Serie D], dopo che la scorsa stagione è giunto 2° in Promozione Marche Girone B vincendo i Play Off del suddetto Girone ma aveva poi perso la finale Play Off Inter-Girone contro l’Atletico Alma). Allenatore: Stefano Filippini (nuovo).
FORSEMPRONESE (Squadra di Fossombrone [Pesaro e Urbino]. Ripescata in Eccellenza al posto della Civitanovese [che ripartirà dalla 1a Categoria] dopo che la scorsa stagione era giunta 12a ed aveva poi perso ai supplementari spareggio play out in gara unica col Grottammare, retrocedendo sul campo in Promozione Marche). Allenatore: Pierangelo Fulgini (confermato)
GROTTAMMARE(Squadra dell’omonimo comune in provincia di Ascoli Piceno. La scorsa stagione giunto 15° in Eccellenza Marche, si è poi salvato vincendo dopo i tempi supplementari spareggio play out in gara unica sul campo della Forsempronese). Allenatore: Manolo Manoni (confermato)
ILARIO LORENZINI BARBARA (Squadra del comune di Barbara [Ancona]. Neopromosso in Eccellenza avendo vinto il Campionato di Promozione Marche Girone A e poi anche la Supercoppa di Promozione battendo il Porto Sant’Elpidio). Allenatore. Lorenzo Ciattaglia (confermato)
LORETO (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Ancona. La scorsa stagione giunto 3° in Eccellenza Marche, ha poi perso la finale Play Off in gara unica sul campo del Fabriano Cerreto che ha successivamente vinto anche i Play Off Nazionali venendo promosso in Serie D). Allenatore: Francesco Moriconi (confermato)
MARINA (Squadra dell’omonima frazione di Montemarciano [Ancona]. La scorsa stagione giunto 10° nel suo 1° Campionato d’Eccellenza Marche). Allenatore: Giammarco Malavenda (nuovo)
MONTEGIORGIO (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Fermo. La scorsa stagione giunto 8° in Eccellenza Marche. Questa è la sua 20a partecipazione nel Massimo Campionato Regionale un record condiviso con la Forsempronese ). Allenatore: Massimo Paci (nuovo).
PERGOLESE (Squadra di Pergola [Pesaro e Urbino]. La scorsa stagione ha sfiorato i Play Off giungendo 5a a pari punti con il Porto d’Ascoli in Eccellenza Marche). Allenatore: Omar Manuelli (confermato)
PORTO D’ASCOLI (Squadra dell’omonima stazione balneare del comune di San Benedetto del Tronto [Ascoli Piceno], di cui non costituisce frazione, ma parte integrante. La scorsa stagione ha sfiorato i Play Off giungendo 7° in Eccellenza Marche). Allenatore: Rosario Pergolizzi (nuovo).
TOLENTINO (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Macerata. La scorsa stagione è giunto 6°in Eccellenza Marche). Allenatore: Luigi Zaini (nuovo)
URBANIA (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Pesaro e Urbino. La scorsa stagione giunto 14° in Eccellenza Marche, si è poi salvato vincendo spareggio play out sul campo dell’Helvia Recina). Allenatore: Michele Fucili (nuovo).

CAMPI DI GIOCO SQUADRE ECCELLENZA MARCHE 2017/18:
ATLETICO ALMA : Comunale Bellocchi di Fano (Pesaro-Urbino)– Via 1a strada
ATLETICO GALLO COLBORDOLO: Comunale Gallo di Petriano (Pesaro-Urbino) – Via Mulino del Passo
ATLETICO PORTO SANT’ELPIDIO: Comunale Ferranti Via della Liberazione – Porto Sant’Elpidio (Fermo)
BIAGIO NAZZARO CHIARAVALLE: Stadio Comunale Via Puccini – Chiaravalle (Ancona)
CAMERANO: Comunale Daniele Montenovo Via Loretana – Camerano (Ancona)
CIABBINO: Campo Picchio Village Via Bonifica – Ascoli Piceno
FORSEMPRONESE: Comunale Via Oberdan – Fossombrone (Pesaro-Urbino)
GROTTAMMARE: Comunale Pirani Via San Martino – Grottammare (Ascoli Piceno)
ILARIO LORENZINI BARBARA: Comunale Via XXV Aprile – Barbara (Ancona)
LORETO: Comunale Salvo D’Acquisto Via Bersaglieri d’Italia – Loreto (Ancona)
MARINA: Comunale Le Fornaci Via Deledda – Marina di Montemarciano (Ancona)
MONTEGIORGIO : Comunale Pianarelle Tamburrini Contrada Pianarelle – Montegiorgio (Fermo)
PERGOLESE: Comunale Stefanelli Via Martiri Libertà – Pergola (Pesaro-Urbino)
PORTO D’ASCOLI: Campo Ciarrocchi Via Sturzo – Porto d’Ascoli (Ascoli Piceno)
TOLENTINO: Stadio Della Vittoria Via Boccalini – Tolentino (Macerata)
URBANIA: Comunale Via Campo Sportivo – Urbania (Pesaro-Urbino)

INFO ECCELLENZA MARCHE:
-Salvo clamorosi colpi di scena il massimo Campionato Regionale resterà a 16 squadre, dunque non verranno inserite in soprannumero come si pensava Ancona e Maceratese che per ora sono fuori da tutti i Campionati.
-La stagione 2017/2018 partirà domenica 3 settembre 2017 con le prime gare della coppa Italia d’Eccellenza Marche, mentre il campionato inizierà la domenica successiva 10 settembre.
-Importante, nella costruzione degli organici, soprattutto per le squadre che aspirano alla vittoria finale è la scelta degli under. Sono stati fissati gli obblighi di impiego dei cosiddetti “fuoriquota” nelle diverse categorie. Per quanto riguarda i campionati Regionali di Eccellenza e di Promozione, le squadre partecipanti dovranno schierare minimo un giovane nato nel 1998 ed uno nato nel 1999.
-Anche in Eccellenza come negli altri campionati dilettantistici ci sarà la novità dei 5 (anzichè 3) cambi a disposizione a partita per ogni squadra.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 818 volte, 1 oggi)