SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Samb, battendo la Lucchese ai supplementari, si è guadagnata il pass per il secondo turno di Coppa Italia, da disputarsi in gara unica al “Manuzzi” di Cesena domenica prossima alle 20 e 45. In attesa della partita, la mente di tanti tifosi rossoblu sarà tornata in queste ore all’ultima sfida in quello che oggi si chiama, per motivi di sponsor, “Orogel Stadium”.

E’ il 2 febbraio del 2009 e la Samb di D’Adderio (che sostituì Enrico Piccioni per poi essere esonerato e a sua volta sostituito, in aprile, con Giorgio Rumignani) per la 4° giornata di ritorno della Lega Pro Prima Divisione fa visita ai bianconeri nella loro “tana”, storicamente ostica per i rossoblu che, in 10 storiche trasferte a Cesena, hanno racimolato appena 2 punti. La Samb si presenta alla sfida da terzultima in classifica, una posizione che confermerà anche in chiusura di stagione, terminata con la dolorosa retrocessione di Lecco (cui seguirà un’estate da incubo) e con i vari Palladini (migliore in campo dei suoi con 6,5 per le pagelle di Roberto Raneri assieme al portiere Marconato), Bonfanti, Sirignano e Pietribiasi in campo.

Il Cesena invece si presenta all’appuntamento forte della 4^ posizione nel tabellone, dietro solo a Pro Patria, Reggiana e Ravenna, che ad ogni buon conto supererà tutte andando a vincere il campionato quell’anno. La squadra di Pier Paolo Bisoli infatti, si apprestava al duplice salto, visto che l’anno dopo centrerà pure la Serie A con un gruppo storico, quello dei vari Lauro, De Feudis, Djuric (tuttora al Cesena) e soprattuto Emanuele Giaccherini, il calciatore destinato ad avere più successo nella rosa dei romagnoli. Per la cronaca la partita finì 1 a 0 per i padroni di casa con un gol proprio di De Feudis, che scardina la difesa rossoblu solo al 75° minuto con un rasoterra in area ma con la Samb che vende cara la pelle in quell’occasione, tanto da far sbilanciare l’ex Ascoli Maurizio Lauro in una dichiarazione di fine partita (“La Samb si salverà sicuramente”, leggi l’estratto in GALLERY) non si sa se pronunciata per reale convinzione o per “goliardia”, diciamo così.

Negli estratti vi proponiamo, oltre alle pagelle, anche le formazioni di ambedue le squadre, le interviste a cura del duo Pino e Nazzareno Perotti, assieme ad alcune foto d’archivio di Riviera Oggi che si riferiscono sia alla partita del “Manuzzi” che all’andata, che si disputò il 22 settembre del 2008 al Riviera e che finì 0-0 (in uno degli scatti si può vedere anche un giovane Mario Titone in azione).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.174 volte, 1 oggi)