SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il mister dell’Under 21, Luigi Di Biagio, intervenuto al premio Libero Bizzarri a San Benedetto alla Palazzina Azzurra, nella serata del 12 luglio, ha ricordato la sua delusione più grande da calciatore: il rigore sbagliato nel 1998 ai Mondiali giocati in Francia contro i padroni di casa. La traversa elimino’ gli azzurri ai Quarti di Finale.

“Delusione grandissima ma ripenso ai 50 metri percorsi fino al dischetto e auguro a tutti di provare un’emozione bellissima come giocare una partita importante al Mondiale. Potevamo vincere la coppa”.

Una delusione cancellata due anni dopo agli Europei giocati in Belgio e Olanda nella semifinale contro gli arancioni. Di Biagio ha ricordato quel momento, il primo rigore realizzato durante la lotteria, e un dialogo particolare con Francesco Totti: “France’ me la sto a fa’ addosso. E lui mi fa ‘E ci credo non lo vedi quant’è grosso’ rivolto a Van der Sar, portiere degli Orange. E in quell’occasione mi confesso’ che avrebbe fatto il cucchiaio. Mentre si dirigeva sul dischetto lo dissi a Paolo Maldini e lui incredulo cominciò ad urlare a Francesco ma niente, aveva già deciso. Andò bene, la finale non proprio (n.d.r. sconfitta contro la Francia al Golden Gol)“.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 449 volte, 1 oggi)