MONTEPRANDONE – Sarà Massimo Cacciari ad aprire l’ottava edizione di Piceno d’Autore, festival letterario che propone al pubblico temi contemporanei di interesse culturale e sociale attraverso incontri con gli autori. L’edizione di quest’anno, che ospiterà autorevoli personaggi del mondo giuridico, si terrà in luoghi suggestivi di Monteprandone e avrà per filo conduttore “La giustizia in nome del popolo. Dialoghi su diritti e democrazia”.

Proprio su questo tema lunedì 3 luglio, alle 21,30, presso Parco della Conoscenza in via dei Tigli a Centobuchi, Massimo Cacciari terrà una prolusione. Autore di “Occidente senza utopie”, scritto a quattro mani con Paolo Prodi, Cacciari è filosofo, politico, docente ed ex sindaco di Venezia.

L’appuntamento, coordinato da Silvio Venieri, è accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Ascoli Piceno ai fini della formazione professionale.

Per raggiungere Parco della Conoscenza è attivo un servizio di bus navetta gratuita da San Benedetto offerto dalla ditta Canali Bus. Ritrovo alle ore 20,45 davanti al liceo scientifico “Benedetto Rosetti”, viale De Gasperi n. 141. In caso di pioggia l’incontro si terrà al Centro Pacetti, in via San Giacomo n. 107 a Centobuchi di Monteprandone.

Piceno d’Autore è organizzato dal Comune di Monteprandone, dall’associazione “I luoghi della scrittura” e dalla libreria “La Bibliofila”, con il patrocinio di Regione Marche, Associazione Forense Picena, Unione Camere Penali Italiane, Camere Penale “Ugo Palermi” di Ascoli Piceno e Associazione Librai Italiani e in collaborazione con Picenambiente, Teng, GLS, Teknonet, CityPoste Payment, Farmacia Comunale, Residence Borgo da Mare, Il Conte Villa Prandone, Dimora di Bacco, Hosteria 1887, Fai Make your stand, Caringola Assicurazioni e Assiconsulting.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 453 volte, 1 oggi)