CUPRA MARITTIMA – Il botta e risposta tra l’Amministrazione e il Gruppo Storico Cuprense sulla rinuncia a svolgere Artocria, ha lasciato dietro di sé degli strascichi non di poco conto. Ultimo in ordine di tempo riguarda le dimissioni del capogruppo di “Amici di Beppe Grillo” Elena Russo dall’associazione; era entrata da poco a far parte del direttivo in qualità di addetto stampa.

I motivi dell’abdicazione della Russo si fondano su una recente considerazione espressa pubblicamente dall’Amministrazione, in cui è riportato testualmente: “il subentro di alcune figure note per le aspre critiche nei confronti dell’attuale amministrazione desterebbe più di un sospetto sulla reale volontà da parte dello stesso a svolgere realmente l’evento”.

Dichiara quindi Elena Russo: “A seguito delle assurde accuse formulate dall’amministrazione comunale di Cupra secondo le quali sarei io la causa della mancata realizzazione di Artocria 2017, dal momento che i riferimenti sono tutt’altro che casuali, ho deciso di rassegnare le mie dimissioni dal direttivo del Gsc. È veramente vergognoso che per diffondere questo delirio calunnioso venga utilizzato il sito istituzionale del Comune, a riprova che gli attuali inquilini, ormai a termine mandato, considerano i servizi municipali un mezzo per fare i propri comodi”.

“Resto sempre a disposizione di Artocria e di Cupra – Continua la Russo – Grazie a Marco Malaigia, al consiglio direttivo del Gsc, ai rievocanti tutti per la breve ma intensa collaborazione e per l’affettuosa solidarietà espressami”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 886 volte, 1 oggi)