MARTINSICURO – Presentata, nel corso di un’assemblea pubblica, la variante al piano demaniale comunale che porterà alla realizzazione di 5 trabocchi con destinazione turistico-ricreativa (3 al molo nord, 1 di fronte alla rotonda Las Palmas e uno di fianco alla concessione “Il Brigantino” nella frazione di Villa Rosa).

Martinsicuro si prepara dunque a diventare “Costa dei Trabocchi Nord” e a illustrare i punti principali del progetto è stato l’assessore al Demanio Massimo Corsi.
“Un passo importante per alzare di livello la nostra offerta turistica – le parole dell’assessore – dopo il nuovo piano demaniale che abbiamo introdotto nel 2014, dopo solo due anni, e che ha visto 14 nuove concessioni che hanno porta a 84 nuove assunzioni e un fatturato aggiuntivo di circa 3.5 milioni di euro, stimiamo che queste nuove strutture possano portare immensi benefici alla città: nella zona di Vasto, numeri alla mano, si parla di 5mila presenze per ogni trabocco da giugno a settembre”.

L’idea alla base del progetto è quella di poter realizzare, tramite appositi bandi pubblici, queste strutture con concessioni di durata non inferiore ai 10 anni e non si esclude la possibilità di una partecipazione pubblica.

Nel corso della serata, l’assessore Andrea D’Ambrosio, ha illustrato, invece, una seconda variante al piano demaniale riguardante il lungomare, già interessato dai lavori del “bike to coast” che porteranno alla realizzazione di una nuova pista ciclabile.
“Nel tratto di lungomare tra lo chalet Sestante e il Miami Beach (circa 320 metri ndr) – ha dichiarato D’Ambrosio – si provvederà a un ampliamento di circa 2 metri e mezzo della passeggiata con lavori di pavimentazione a secco e tinteggiature studiate per essere armonizzate con l’ambiente circostante. Verranno posizionati nuovi arredi urbani. Un primo passo importante per una riqualificazione a step del nostro lungomare”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.997 volte, 1 oggi)