MARTINSICURO – A pochi giorni dal voto dell’11 giugno, il candidato sindaco Massimo Vagnoni va all’attacco dell’attuale giunta. L’oggetto riguarda la variante al piano demaniale comunale, che verrà presentata questa sera in sala consiliare, e che prevede la possibilità di collocare sulla riviera nord 5 trabocchi, oltre a una variante relativa al lungomare.

“Presentare alla cittadinanza una variante al piano demaniale comunale, a soli cinque giorni dalle elezioni comunali, mi sembra l’ennesimo capitolo della “fiction amministrativa” a cui abbiamo assistito in questi cinque anni” dichiara il Massimo Vagnoni.

“Per carità, ognuno utilizza gli strumenti che ha per fare campagna elettorale, ma mi chiedo se sia serio presentare adesso delle proposte già stabilite dalla Giunta con atto di indirizzo dello scorso 8 agosto 2016 – prosegue Vagnoni – E, soprattutto, non sarebbe stato opportuno in tutti questi mesi coinvolgere in maniera adeguata operatori turistici e cittadini ancor prima di definire le linee di una variante? Senza entrare nel merito delle proposte siamo, senza ombra di dubbio, di fronte all’ennesima propaganda elettorale che serve solo ed esclusivamente a gettare fumo negli occhi della gente, al pari degli asfalti e dei lavori sull’arenile di queste ultime settimane, interventi che sarebbero dovuti partire molto prima per prepararci al meglio alla imminente stagione estiva.Ritengo davvero singolare poi sentir parlare di trabocchi quando non riusciamo nemmeno a garantire una minima pulizia delle spiagge con detriti e mucchi sparsi e un’adeguata manutenzione delle aree verdi che abbiamo sul lungomare.

Lavori sull’arenile ancora in corso, pista ciclabile con tratti misti e lavori non completati, collegamento con Alba Adriatica ancora interrotto, palme sul lungomare decimate, panchine rovinate, viabilità senza senso sul lungomare: questo è quello che stiamo per presentare ancora una volta ai turisti che arrivano.

E vogliamo parlare di promozione turistica del territorio? Gli interventi sui piani di sviluppo dell’arenile dovrebbero scaturire dalla massima condivisione di idee e proposte con gli operatori e i cittadini che devono essere protagonisti delle scelte e non meri destinatari. Assistiamo invece all’ennesima operazione propagandistica di un’amministrazione sempre più chiusa in se stessa e che prende in considerazione i cittadini solo in campagna elettorale, dimenticandosene un minuto dopo! Un film già visto cinque anni fa e sul quale, per fortuna dei martinsicuresi e dei villarosani, stanno scorrendo i titoli di coda”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 259 volte, 1 oggi)