SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel pomeriggio del 20 febbraio si è svolta l’assemblea dei sindaci del Piceno convocata dal presidente della provincia di Ascoli, Paolo D’Erasmo, per fronteggiare l’emergenza causata dagli eventi sismici e dal maltempo. CLICCA QUI

I primi cittadini presenti alla riunione hanno redatto un documento in cui sono stati segnalati danni, disagi e richieste.

Ha fatto rumore l’assenza di Errani e Curcio. Ma anche di esponenti della Regione Marche.

Tra i sindaci c’era anche Pasqualino Piunti che, in un intervento, ha esposto il proprio pensiero.

“Ho fatto presente – ha affermato il sindaco sambenedettese a Riviera Oggi – le criticità presenti nella nostra città, in merito all’accoglienza. Servono piani di rientro per le persone, provenienti dalle zone dei sisma, ospiti nelle strutture ricettive della Riviera. Sapere dai Comuni una programmazione. Soltanto Accumoli ha fatto ciò (CLICCA QUI). Non ci faremmo problemi nel far proseguire un’eventuale permanenza – dichiara il primo cittadino – la Riviera ha dimostrato di essere regina dell’accoglienza. Però è corretto, nei confronti degli operatori turistici, sapere certezze e tempi in modo da programmare la stagione estiva imminente”.

Riguardo alle polemiche per l’assenza di Errani, Curcio ed esponenti della Regione Marche all’assemblea, Piunti ha affermato: “Sicuramente dispiace perché abbiamo redatto con gli altri sindaci un documento importante per il nostro territorio valevole di considerazione. Ritengo comunque che il principale interlocutore deve essere il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, che però oggi non c’era”.

(Letto 266 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 266 volte, 1 oggi)