SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è tenuto ieri, domenica 12 febbraio, presso la Scuola di Alta Cucina di San Benedetto del Tronto Accademia Chefs un evento dal forte impatto emotivo dedicato ad Amatrice e ad una raccolta fondi per i suoi abitanti, duramente colpiti dal terremoto che il 24 agosto ha devastato il Centro Italia. Un evento che ha abbracciato Amatrice e simbolicamente tutte le popolazioni colpite dalla tragedia del terremoto.

Il giornalista Mediaset Remo Croci ha presentato e sostenuto il Progetto Barcollo, raccontando la storia dei ragazzi che lo hanno fondato: un progetto solidale nato dalla volontà di Enrico Neroni, sua moglie Veronica Leoni e Daniele Salupo, tutti titolari di attività ristorative di Amatrice, rase al suolo alla prima scossa del sisma, in alcuni casi insieme alle loro abitazioni.

Il Progetto Barcollo attraversa l’Italia e tappa dopo tappa, vendendo ad offerta libera prodotti artigianali a base di genziana, e un libro dal titolo “Ricostruire una vita”, toccante reportage fotografico realizzato da tre ragazzi di Norcia, Lorenzo Raffanelli, Luca Tramini e Andrea Bussoletti, aiuta concretamente le popolazioni colpite dal sisma.

L’iniziativa è stata frutto della collaborazione fra l’Associazione Culturale Wine’s Angels e Accademia Chefs.

a questa hanno aderito donando i propri prodotti alcune aziende del settore alimentare della zona, dando vita ad un mercatino il cui ricavato delle vendite è stato interamente devoluto per la gente di Amatrice: La Campofilone di Enzo Rossi, Tenuta La Riserva di Carlo Ciabattoni, Salumificio SalpiTenuta del BorgoCantine Capecci di Roberto Capecci.

Wine’s Angels e Accademia Chefs si dicono assolutamente soddisfatte per la buona riuscita dell’aperitivo e della raccolta fondi. 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 207 volte, 1 oggi)