MONTEPRANDONE – Il simpatico spettacolo ha coinvolto attrici giovanissime, dai tre ai nove anni, in un colorato pomeriggio al Centro Pacetti. “Soffice sogno di Natale” è il titolo dell’esibizione, organizzata dall’associazione C’era una volta e messa in scena il 18 dicembre.

Una rappresentazione dal taglio poetico, onirica, che mescola fantasia a elementi di realtà sociale; da un canovaccio di base, sono state le stesse bambine a scegliere quali personaggi interpretare, come far procedere alcune parti della storia, hanno proposto soluzioni per risolvere i punti morti. Insomma, sono state protagoniste sia sul palco che dietro le quinte.

Lo spettacolo è stato il saggio natalizio del corso “Giochi del cuore”, un percorso ludico motorio che alterna lezioni di teatro con laboratori creativi. Lo scopo non è solo esercitare la manualità e promuovere nuove amicizie: le organizzatrici Linda Quinzi e Clelia Spotorno si sono fatte anche educatrici di consapevolezza sociale, con particolare riferimento ai temi del riciclaggio e del bullismo. Proprio di bullismo parlava il saggio teatrale, un problema diffuso in moltissime scuole; per arginare il fenomeno, purtroppo, spesso viene fatto poco o niente, e i ragazzini crescono senza adeguati modelli di riferimento. Anche per questo motivo si è scelto di dare alle bambine la regia dello spettacolo, perché capissero da sole come integrare i coetanei in qualche modo “diversi” da loro.

Trattandosi di un gruppo in tenera età, il bullismo è stato rappresentato in chiave fantastica: un mondo popolato da bambine di burro che si sciolgono al Sole, bambine di ferro che non possono correre, e bambine di piume che volano via col vento. Come si può giocare tutti insieme, nonostante questi impedimenti?

Giochi del cuore è solo uno dei corsi organizzati da C’era una volta. Per i ragazzi più grandi, è in pieno svolgimento il Progetto Libertà, sempre basato sull’improvvisazione teatrale. Le organizzatrici ricordano inoltre che la prossima settimana, nei giorni stabiliti, saranno presenti nel Villaggio di Babbo Natale al Giovarti, per leggere storie di Natale e divertire i presenti con tante attività creative.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 429 volte, 1 oggi)