SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fratelli d’Italia lancia una proposta che potrebbe far discutere. Il contenuto è semplice quanto immediato: “Armiamo i Vigili Urbani di San Benedetto” perché, prosegue il gruppo “dotare di armi di servizio la nostra Polizia Municipale rappresenta il miglior deterrente per scoraggiare il massiccio arrivo in città di malintenzionati e clandestini”.

Fdi trae la sua proposta dal regolamento della Municipale di Rimini, i cui agenti sono dotati di un’arma di servizio da decenni, una pistola  Glock 9 millimetri per l’esattezza (la stessa misura ad esempio è allargata a molti comuni della provincia riminese), e propone anche per il corpo sambenedettese l’adozione di un nuovo regolamento che doti di un’arma “gli agenti di pubblica sicurezza in possesso dei requisiti psicofisici richiesti dalla legge”.

Il partito coordinato dal consigliere Giacomo Massimiani lancia l’idea in risposta al “grave disagio sempre più spesso manifestato dai cittadini giustamente allarmati dai numerosi ed incalzanti fatti di cronaca che ormai quotidianamente segnalano casi di insicurezza su tutto il territorio comunale”. La chiosa del partito è, infine, piuttosto significativa: “difendiamo la nostra città”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 384 volte, 1 oggi)