SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Le dinamiche attorno alle commissioni consiliari, e in particolare le loro presidenze, sembrano permeare una parte della politica sambenedettese, in attesa del Consiglio Comunale, “risolutore” in tal senso, che dovrebbe celebrarsi il 22 ottobre. 

Nel frattempo sulla questione interviene il gruppo consiliare di Fratelli D’Italia, composto dai consiglieri Giacomo Massimiani e Gianni Balloni. La premessa di tutto sta nelle remore mostrate dal centro-sinistra circa la costituzione delle commissioni Sanità e Sicurezza dalla minoranza definite “inutili” (leggi qui) in una nota di giusto un paio di settimane fa, con i consiglieri di opposizione che vorrebbero tenere fuori le due sopracitate dal conto delle presidenze, quattro, su cui si punta.

Fratelli d’Italia sembra non stare al gioco e definisce “incomprensibile l’atteggiamento del centro-sinistra che continua a rimandare al mittente ogni proposta, voglio ricordare loro che cinque anni fa a noi non spettò nulla ” si sfoga il consigliere Giacomo Massimiani. E allora la proposta la lancia il gruppo ancora col consigliere i che dice:”se l’opposizione non vuole la presidenza sulla sicurezza siamo disposti a prenderla noi, ovviamente senza rinunciare a quella della commissione sul sociale”, trovando anche l’appoggio di Gianni Balloni il quale chiosa: “è vero che la materia sicurezza è prettamente riservata alle forze dell’ordine ma rimane comunque importante al fine di costituire un tavolo di concerto per garantire il diritto alla tranquillità e sicurezza appunto che spetta a ogni tessuto sociale, il nostro compreso”.

Insomma il messaggio di Fratelli d’Italia è chiaro sul tema presidenze, vedremo ora quali saranno i responsi delle parti “in trattativa” e soprattutto dell’assise.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 200 volte, 1 oggi)