RIETI – Riguardo alla possibilità di utilizzare i moduli abitativi dell’Expo di Milano nelle zone colpite dal sisma, il capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, sembra avere le idee chiare. “La conformazione dei moduli abitativi dell’Expo, che erano stanze singole per operai, non è adatta alle esigenze abitative attuali nelle zone del sisma ma il parco di possibilità ed esigenze è molto vasto e stiamo sondando l’impiego di una porzione per esigenze specifiche, non di abitazione, e potrebbero essere usati per scuole o aree collettive”.

Questa dichiarazione, resa nota dall’Ansa, è stata lasciata ai media al termine della riunione in Prefettura a Rieti con la presenza anche del presidente della Lombardia, Roberto Maroni.

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 109 volte, 4 oggi)