SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Novità importanti in casa rossoblu nella giornata del 22 luglio. In mattinata si è riunita allo stadio “Riviera delle Palme” la commissione con i vari rappresentanti della società rivierasca, del Comune di San Benedetto e di altri enti.

Nel pomeriggio si sta tenendo una conferenza stampa presieduta dal Direttore Generale Andrea Gianni, il sindaco Pasqualino Piunti e l’assessore Pierluigi Tassotti riguardo ai dati rilasciati dalla commissione. C’è il semaforo verde, lo stadio “Riviera delle Palme” è a norma. Agibilità garantita a 14708 posti, nello specifico 4585 i posti della Tribuna Ovest, 2639 quelli in curva Nord, 3810 i posti a sedere della tribuna Est e 2590 posti in curva Sud.

Pasqualino Piunti: “Percorso partito da lontano. Non vogliamo prenderci tutti i meriti. Vogliamo ringraziare chiunque ha contribuito a questa decisione. Grazie anche ai tecnici e alla professionalità della commissione. Finalmente questa città ha uno stadio a norma”

Andrea Gianni (Dg Samb): “Ringraziamo anche noi la commissione che si è espressa favorevolmente su ogni punto. I ringraziamenti vanno, naturalmente, anche a una proprietà forte e presente sul territorio, senza Franco Fedeli in particolare, che ci ha sempre supportato e garantito libertà contrattuale e decisionale, non saremmo pervenuti a certi risultati. Questo è un traguardo ambito e sognato, siamo partiti con lo scetticismo di tutti perché erano 7 anni che si provava a riaprire e sei anni che non veniva disputata una partita in notturna, adesso con le due amichevoli contro la Salernitana e quella fra Italia e Albania U21 finalmente la città inizia può avere lo stadio che merita. Sull’impianto di illuminazione e l’eventuale partecipazione della Samb alle spese il dg si dice “aperto a sederci a un tavolo con l’amministrazione quando la situazione sarà più chiara, ricordiamoci che sono passate appena 2 ore dalla decisione della commissione, che già ci sembra un traguardo soddisfacente”.

Pierluigi Tassotti: “Questo è un atto dovuto e non un regalo, finalmente possiamo restituire un settore, quello Est, storico per il tifo rossoblu”. Capitolo impianto di illuminazione: “Il capitolo di spesa che abbiamo ereditato in bilancio copre solo 70mila euro, la Lega ha cambiato le regole in corso e ora si parla di cifre nettamente superiori, quando si parla di soldi pubblici bisogna essere attenti e oculati. La scadenza è al 31 marzo, data entro la quale vorremmo ultimare i lavori anche in previsione di eventi della prossima estate, entro questo ottobre però credo che avremo le idee chiare sulla strada e sul progetto da intraprendere.” Gli fa eco Piunti che parla di “uno stadio che ora sarà appetibilissimo per concerti ed eventi, in quanto unico open space di rilievo in città ad oggi, le cifre per l’impianto di illuminazione sono davvero alte e più alte rispetto a quanto preventivato visto che la Lega ha cambiato le regole in corso. Ci sarà variazione di bilancio? E’ prematuro parlare ora di variazione, dobbiamo valutare e con oculatezza”.

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.944 volte, 1 oggi)