TERAMO – Episodio particolare accaduto alle prime ore del 29 giugno a Teramo. E’ finita all’una la rumorosa festa di giovanissimi che ha agitato i residenti di via Irelli e zone limitrofe.

La festa non si era placata neanche con la presenza nelle vicinanze di una casa di riposo. Alla fine gli abitanti della zona hanno tempestato il 113 di telefonate.

Quando gli agenti della Volante sono arrivati di gran corsa sul posto hanno constatato che dalle finestre, tutte rigorosamente  aperte, fuoriuscivano musica ad alto volume e un gran vociare.

Entrati all’interno del B&B i poliziotti hanno verificato che, mancando avventori, il figlio del proprietario aveva organizzato una festa nella struttura di ristoro, purtroppo per loro durata poco.

Interrotta la musica gli agenti hanno convocato i genitori dei minorenni a cui sono affidati e i maggiorenni invitati a lasciare i locali: il tutto, però, solo dopo aver eliminato dal suolo stradale dinanzi la struttura bottiglie, bicchieri e cartacce lasciati dai giovani o dagli stessi buttati dalle finestre.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.672 volte, 1 oggi)