GIULIANOVA – C’è ancora sgomento a Giulianova per la tragedia avvenuta nel pomeriggio del 14 giugno, l’assassinio del 47enne Paolo Cialini (originario di Mosciano Sant’Angelo) a causa di una mancata precedenza e un colpo di clacson.

La terribile vicenda ha scosso l’Abruzzo ma anche le vicine Marche. In molti sui social network hanno manifestato incredulità, sconcerto e rabbia per un atto folle e assurdo che è costato la vita a un uomo davanti alla figlia di pochi anni.

Il responsabile, un 60enne originario di Bellante, è stato arrestato con l’accusa di omicidio volontario. Le indagini sono sotto la tutela dei carabinieri di Giulianova coordinate dal capitano Calore.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.489 volte, 1 oggi)