MATELICA- Succede tutto nella ripresa nel big match fra Samb e Matelica, prima Titone sblocca la partita con un super gol, poi Pesaresi sfrutta l’ingenuità di Flavioni e realizza dal dischetto. Sorrentino e sul finale di gara Candellori fissano il risultato sul 3 a 1 che per la Samb vuol dire tantissimo visto che si mette proprio il Matelica alle spalle con ben 10 punti di distacco. Qui le pagelle dei protagonisti in campo.

Pegorin 6: Nonostante il match di cartello sono davvero poche le occasioni in cui l’estremo difensore è chiamato seriamente in causa, sul risultato di 1 a 1 però è bravo a sventare un pericoloso tentativo di Jachetta smanacciando e allontanando la sfera col contributo di Conson. Non arriva sul rigore potente di Pesaresi.

Pettinelli 6: Gara sostanzialmente d’ordine quella del terzino classe ’97 che nella prima frazione non disdegna qualche sortita offensiva di qualità. Contiene tutto sommato bene un vivace Giovannini che riesce ad andargli via per la prima volta solo sul finale di ripresa.

Flavioni 5,5: Non parte male il ragazzo che nel primo tempo, complice la poca verve di Frinconi si disimpegna come al solito sulla fascia di competenza. Diverso il discorso quando entra Jachetta che lo costringe al fallo da rigore e lo mette in grossa difficoltà in almeno altre due occasioni. Bravo Palladini a intuire le difficoltà del ragazzo e tirarlo fuori da una “mischia” che poteva diventare pericolosa.20′ s.t. Candellori 6: Entra a fare l’ala con Pezzotti spostato dalle parti di Flavioni e poi finisce diligentemente a fare l’esterno in un centrocampo a 5 quando Carminucci va a rimpolpare la difesa. Sul finale, complice l’erroraccio di Nobile, trova il suo primo sigillo in rossoblu che spegne ogni residua speranza dei matelicesi.

Barone 7,5: La gara di oggi ci testimonia come il centrocampista napoletano non sia solo fioretto ma anche spada quando serve, protagonista di un finale di stagione in netta crescita anche come recupera-palloni, oggi dimostra quanto sia prezioso in fase di copertura. Il tutto, abbinato a una qualità mai sopita, ne fa uno dei migliori dei suoi.

Salvatori e Conson 7: Funziona bene il pacchetto arretrato oggi, soprattutto nel primo tempo quando i padroni di casa risultano praticamente non pervenuti in fase offensiva grazie all’attenta prestazione della coppia di centrali rossoblu. Qualche apprensione nella ripresa ma era impensabile portare a casa con tranquillità assoluta un big match come questo.

Titone 8,5: Come un vero rapace sa quando colpire. Dopo un primo tempo sornione e in attesa dell’occasione che fatica ad arrivare, nella ripresa decide di fare tutto lui seminando il panico nella retroguardia avversaria e fulminando Nobile con un destro fantastico per un gol tra i più belli segnati quest’anno dall’attaccante. L’assist per Sorrentino poi, è la ciliegina sulla torta.

Sabatino 8: Torna sui suoi livelli lo “scarsocrinito” centrocampista rossoblu. E sono livelli altissimi che testimoniano una prestazione superba fatta di costanti inserimenti e inarrestabili corse a recuperare il pallone. Totem.

Sorrentino 7: Nel primo tempo, forse ostacolato da un difensore biancorosso, conclude debolmente verso Nobile un’occasione ghiottissima. Ma il ragazzo riesce a non scomporsi e, continuando a stare a galla e a lottare contro tutto e tutti per tenere qualche palla in avanti, finalmente è premiato dall’assist di Titone che gli permette di firmare il gol del sorpasso. Mai domo. 35′ s.t. Carminucci s.v. Entra per coprire la porta di Pegorin negli ultimi dieci minuti e aiuta i compagni a portare a termine la missione.

Palumbo 6,5: Peccato per il prematuro infortunio perché per i 20 minuti in cui sta in campo è il migliore dei suoi. Bellissimo lo scambio con Sabatino e il seguente cross che porta Badinini a colpire di testa centrando la traversa. Speriamo nulla di grave per lui. 21′ p.t.Pezzotti 7 Entra inizialmente da ala al posto di Palumbo ma è nel secondo tempo giocato da terzino che fa vedere la pasta di cui è fatto blindando nei fatti la fascia sinistra e chiudendo così gli unici spazi che il Matelica era riuscito a trovare.

Baldinini 7: Ottimo primo tempo in cui abbina tanta corsa a qualche apprezzabile inserimento come quello che lo porta a colpire una clamorosa traversa di testa. Si spegne offensivamente nella ripresa durante la quale però non smette mai di correre e recuperare palloni per la sua squadra.

Palladini 8: Supera a pieni voti uno degli esami finali a cui la sua fantastica gestione era chiamata oggi. La sua squadra parte attenta e attendista per poi scatenarsi efficacemente nella ripresa soffrendo un po’ ma,  tutto sommato in maniera accettabile per la caratura del match,  il ritorno del Matelica. Intelligente a sostituire un Flavioni in sofferenza e un po’ in confusione.

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.919 volte, 1 oggi)