SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mentre a Strasburgo la Corte di Giustizia Europea è chiamata a decidere le sorti delle concessioni balneari italiane, a San Benedetto l’Associazione Itb Italia chiama a raccolta tutti i balneari e la cittadinanza nel proprio convegno di fine anno che si svolgerà sabato pomeriggio presso la Sala Convegni dell’Hotel Progresso, organizzato in collaborazione con l’Associazione Albergatori Riviera delle Palme.

Numerose le adesioni di spicco già pervenute: saranno infatti sicuramente presenti la Senatrice del PD Manuela Granaiola, coordinatrice dell’Intergruppo Parlamentare per la Difesa delle Piccole Imprese Balneari, e il VicePresidente del Senato Senatore Maurizio Gasparri, anche lui impegnato nella difesa delle piccole imprese familiari che da sempre caratterizzano le nostre spiagge, accompagnato dall’onorevole marchigiano Remigio Ceroni (FI).

All’incontro, al quale sono stati invitati tutti i principali esponenti politici della regione, parteciperanno anche vari rappresentanti regionali, a partire dall’Assessore al turismo Moreno Pieroni, fino ad arrivare ai consiglieri regionali Piero Celani (FI) e Peppe Giorgini (M5S). 

Sarà anche una prima occasione, per i vari candidati sindaci, Sorge, Di Francesco, Capriotti, Piunti e via dicendo per presentare le loro proposte sul turismo rivierasco e per confrontarsi sui temi legati al settore turistico.

A seguire, presso il chalet ristorante “Da Federico”, si svolgerà anche l’ormai tradizionale cena conviviale che vedrà anche la gradita presenza del Comandante Capitano di Fregata (CP) Gennaro Pappacena per un breve saluto di auguri.

Inoltre sarà l’occasione per consegnare anche gli ormai classici riconoscimenti assegnati dall’Itb Italia: per “La Storia Siamo noi”, saranno premiati Domenico Ricci del Bacio dell’Onda, Claudio Flammini dello Chalet Brasil e Gregorio (Rio) Capriotti dello Chalet Rivabella; per “Amici dell’Itb” l’On. Pier Paolo Baretta e la Cooperativa CityService (assistenti bagnanti); ed infine il premio “Consoli del mare” sarà dato a l’imprenditore di Terracina Gino Di Lello, responsabile ITB Lazio, e al giornalista Luigi Prosperi.

Sarà dunque un importante occasione per dimostrare l’importanza e la vitalità del settore turistico balneare e soprattutto ribadire la tipicità tutta italiana delle piccole imprese che da sempre caratterizzano le nostre spiagge. Un made in Italy che deve essere salvaguardato.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 578 volte, 1 oggi)