SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Promossa dalla Perigeo Onlus, organizzazione non governativa con sede nelle Marche, si è tenuta ieri, martedì 1° dicembre, una visita del Ministro della Pesca della Repubblica Federale della Somalia Mohamed Omar Aimoy al Museo del Mare di San Benedetto del Tronto.

Ad accogliere il diplomatico, accompagnato dal Generale Scech Aues Mahad addetto alla difesa dell’Ambasciata della Repubblica Somala in Italia, c’era l’assessore alla cultura e turismo Margherita Sorge.

In Italia per conoscere le attività della Perigeo che sta costruendo una scuola per la pesca in Somalia, il Ministro Aimoy ha visitato il polo museale anche in relazione dei rapporti instaurati da alcuni pescatori sambenedettesi nel periodo della pesca oceanica.

“Abbiamo fatto conoscere al Ministro Aimoy – spiega l’assessore Sorge – il cuore della cultura sambenedettese custodita nel polo museale. L’incontro è stato occasione per porre le basi per rilanciare scambi culturali e commerciali tra i due territori che, a causa della guerra che per venti anni ha martoriato il territorio africano, si sono interrotti. Ricordo, infatti, che marinai somali si sono formati a San Benedetto”.

“Tra tanti luoghi della cultura italiani – dichiara Gianluca Frinchillucci, direttore strategico di Perigeo – abbiamo scelto il Museo del Mare per far conoscere un aspetto della tradizione culturale marinara che ha intessuto rapporti interessanti con la Somalia. Il Ministro è rimasto molto colpito dalla struttura e dall’accoglienza e ha anche intrattenuto diversi colloqui con imprenditori marchigiani del settore ittico”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 224 volte, 1 oggi)