SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A metà ottobre non avrebbe pensato di approssimarsi al calciomercato invernale con un vantaggio di nove punti sulla seconda in classifica. Dopo le due sconfitte casalinghe contro Monticelli e Matelica le sue parole erano esplicite: “Dobbiamo restare agganciati al gruppo delle prime fino a dicembre, e poi intervenire nel mercato”. Poi gli eventi si sono evoluti positivamente per la Samb, in una maniera da nessuno pronosticabile. Ma Franco Fedeli, presidente della Samb, ha intenzione comunque di intervenire nel calciomercato.

Una lacuna evidenziata fino ad ora, considerando il mancato apporto sperato di Bonvissuto (nonostante i 4 gol su azione è stato relegato in panchina a causa di una serie di prestazioni opache), è quella dell’assenza di un centravanti nella formazione titolare. Assenza risolta da Palladini con il disegno di una formazione molto offensiva, con un doppio “falso nove” (Sorrentino più Titone). Una forzatura, tuttavia, rischiosa perché lascia solo due centrocampisti sulla mediana e con ulteriore sacrificio di Barone, che non è un incontrista mentre gioca molto bene da regista.

Così Fedeli ha preso contatti con il Chieti per portare a San Benedetto l’attaccante brasiliano Mateus Ribeiro Dos Santos, già 8 reti in questo campionato. Dopo un’esperienza maltese, si era già messo in mostra a Giulianova e in diverse formazioni abruzzesi delle serie minori. Per quanto riguarda il centrocampo, come alternativa a Barone e Sabatino, da tempo sono stati presi contatti con il giovane Giacomo Ridolfi della Vis Pesaro.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.603 volte, 1 oggi)