GIULIANOVA – Dopo i preventivi tentativi informali del competente Ufficio Comunale di poter riacquisire nella disponibilità del Comune di Giulianova un appartamento di edilizia residenziale pubblica situato nel quartiere  Annunziata, abusivamente occupato, nella mattinata del 24 novembre poliziotti, carabinieri e agenti della Polizia Municipale hanno provveduto allo sgombero degli occupanti.

Le persone, infatti, nonostante la soccombenza nei giudizi civili avviati da quell’Amministrazione Comunale da tempo, si erano rifiutate di riconsegnare l’immobile, precludendone l’assegnazione ad altra famiglia senz’altro  più bisognosa: gli abusivi, infatti, sono proprietari di ampio immobile situato in una zona residenziale di Giulianova di cui avevano ceduto l’usufrutto ad un figlio per risultare senza abitazione disponibile.

Quindi si è tenuta in Prefettura una riunione volta a verificare i presupposti per lo sgombero forzato: presenti le Forze di Polizia e l’Amministrazione Comunale di Giulianova.

Nella mattina del 24 novembre si è verificato lo sgombero dell’appartamento ed il ripristino della legalità, esecuzione che da l’avvio ad altre successive che consentiranno così di assegnare gli immobili di edilizia residenziale pubblica a chi veramente ne ha bisogno e per tali motivi è nella graduatoria pubblica.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 768 volte, 1 oggi)