FERMO – Domenica 8 novembre, si è svolta presso la Piscina Comunale di Fermo la prima tappa delle qualificazioni ai Campionati regionali invernali assoluti e di categoria che si svolgeranno a Fabriano a febbraio. Alla guida del coach Walter Coccia, sono stati venti gli atleti della Cogese impegnati ai blocchi di partenza, tutti artefici di buoni risultati, considerando che sono scesi in vasca con un solo mese di allenamento. Assente solo Kail Malatesta, a corto di preparazione.

Si segnalano in particolare gli atleti che si sono qualificati per i Campionati regionali invernali assoluti e di categoria: Iamyla Gaspari nei 50 metri rana femminili assoluti (7^ con 00’37.80); Alessandro Luigi Crescente e Danilo Camaiani nei 50 metri rana maschili assoluti (rispettivamente 6^ e 12^ con 00’31.70 e 00’32.80); Giada Camaiani ed Elena Capretta nei 100 metri stile libero femminili assoluti (rispettivamente 22^ e 5^ con 01’03.50 e 01’06.70); Maurizio Di Francesco, Danilo Camaiani, Lorenzo Cicconi, Danilo Bellocchio e Jacopo Cortellucci nei 200 metri stile libero maschili assoluti (rispettivamente 3^, 8^, 13^, 51^ e 83^ con 00’53.00, 00’54.60, 00’55.70, 01’00.10 e 01’02.00); Giada Camaiani e Iamyla Gaspari nei 200 metri rana femminili assoluti (rispettivamente 2^ e 18^ con 02’48.80 e 03’02.00); Leonardo Narcisi nei 200 metri rana maschili assoluti (21^ con 02’44.50); Davide Di Buò, Paolo Ranieri e Jacopo Cortellucci nei 100 metri farfalla assoluti maschili (rispettivamente 5^. 13^ e 27^ con 01’01.20, 01’04.50 e 01’07.90); Antonietta Burini nei 200 metri dorso femminili assoluti (47^ con 02’44.40); Maurizio Di Francesco, Alessandro Luigi Crescente, Leonardo Narcisi, Paolo Ranieri e Lorenzo Cicconi nei 200 metri dorso maschili assoluti (rispettivamente 11^, 16^, 18^, 20^ e 27^ con 02’18.40, 02’22.60, 02’24.40, 02’27.10 e 02’30.40); Alessio Bonfigli  nei 400 metri stile libero (43^ con 04’32.60). Nonostante la qualifica mancata, autrici di buone prove sono state anche Isirya Gaspari Gaia Cortellucci.

Meritano una menzione l’esordio con la cuffia della Cogese di Greta Tavani e Alessandro Luigi Crescente, l’esordio nell circuito dei grandi di Yuri Lamkaalel ed Emanuele Satulli – fino allo scorso anno Esordienti – il rientro a tempo pieno di Maurizio Di Francesco, atleta che ha scritto alcune delle più belle pagine della Cogese e la splendida prestazione nei 200 metri rana femminili assoluti di Giada Camaiani, che realizza il suo personal best  a 22 anni, ponendosi in perfetta sintonia con la filosofia della Cogese.

“Grazie alla nostra passione ci impegniamo al massimo per raggiungere vittorie prestigiose – spiega il Presidente Fabio Eleuteri – ma la nostra missione agonistica è quella di curare la perversione italiana che vede esistere solo la vittoria, perché la mancanza di una cultura della sconfitta toglie allo sport il suo significato più vero, rappresentato dal miglioramento di se stessi e dalla coscienza di sé che si acquisisce negli allenamenti”.

“Non tutti i nuotatori della regione partecipano sempre alle qualificazioni ai regionali – continua il Presidente – perché i tempi per qualificarsi ai Campionati regionali si possono realizzare in qualsiasi altra manifestazione ufficiale e alcuni preferiscono partecipare ai Meeting fissati nella stessa data. Di conseguenza, la classifica regionale assoluta che viene stilata a seguito della tappa di qualificazione ha un valore minimo, ma è comunque fonte di soddisfazione e rappresenta uno stimolo per le gare successive”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 341 volte, 1 oggi)