SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In una affollata Aula Magna della Facoltà di Economia della sede di Porto d’Ascoli dell’Università Politecnica delle Marche, si è svolto l’incontro organizzato dall’Itb Italia in vista degli Stati Generali del Turismo, organizzati dal Ministero dei Beni Culturali e del Turismo, che si svolgeranno a Napoli dal 1 al 3 ottobre.

Di fronte ad una platea composta da numerosi operatori turistici, amministratori locali e tecnici, si sono raccolte idee e proposte da portare al Ministro Franceschini.

“A Napoli approfondiremo gli aspetti del Turismo a 360°. San Benedetto e tutta la Riviera delle Palme sono sempre stati un territorio turisticamente sempre all’avanguardia. Per questo è importante che l’Itb sia presenze per portare un importante contributo” ha esordito il presidente Giuseppe Ricci.

Subito in apertura c’è stato l’intervento del professore dell’Unicam Renato Novelli, che oltre a portare il saluto da parte dell’Università, ha presentato un’ampia relazione: “Siamo quindi in una fase nuova del turismo, fino a 10 anni fa la caratteristica generale era mare, spiaggia, o collina. Questi aspetti sono contenitori vuoti se non si inseriscono in essi identità locale. Dentro occorre inserire elementi di un turismo diventato globale, ovvero rivolto ad un pubblico più ampio possibile”.

Sono poi intervenuti diversi amministratori locali, tra cui l’assessore al Turismo di San Benedetto Margherita Sorge che si è soffermata sulla questione infrastrutture e trasporti che sono fondamentali per raggiungere le località di villeggiatura, e di Simone Splendiani, assessore al Turismo del comune di Grottammare, il quale, dopo aver criticato la direttiva Bolkestein che ormai da anni sta bloccando gli investimenti, ha voluto lamentare una mancanza di una governance provinciale e regionale capace di far dialogare i territori.

Una tematica subito raccolta dal consigliere regionale Piero Celani, il quale ha dichiarato che interverrà in regione proprio su questi temi, in maniera collaborativa e fattiva, visto che il Turismo è una sfida che riguarda tutti.

Nel corso dell’incontro sono poi intevenuti in qualità di tecnici anche l’architetto Nazzareno Viviani sulle tematiche dell’urbanistica sostenibile in chiave turistica, e l’ingegnere gestionale Alessandro Palestini che ha illustrato la ricerca svolta dall’Associazione Piceno Turismo sulle presenze turistiche e tipologie di turismo della nostra riviera.

In chiusura è intervenuto anche Sandro Assenti il quale, più che di numeri, ha voluto parlare della qualità dell’offerta che andiamo a proporre, non lesinando rilievi polemici circa la gestione del turismo in questi anni.
Insomma, una iniziativa che quasi certamente potrà avere degli interessanti sviluppi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 401 volte, 1 oggi)