MONTEPRANDONE – La piccola Dorothy, il suo cane Toto, il Leone e poi lo Spaventapasseri, streghe buone e cattive e un mago. Se non lo avete ancora capito stiamo parlando de “Il Meraviglioso Mago di Oz”, celebre romanzo di Frank Baum che da più di un secolo fa compagnia a tanti bambini e ragazzi con le sue pagine ma anche con le innumerevoli versioni cinematografiche e animate.

Anche a Monteprandone, per una sera, quella del 29 luglio si è potuto respirare l’aria della “terra blu” e tutto questo grazie ai bambini della Asd “C’era una volta”, che ha messo in piedi uno spettacolo di grande successo incentrato sull’opera di Baum e chiamato “In Viaggio verso Oz” per “rimarcare l’idea del viaggio visto come percorso di crescita,  un percorso che parte dalla conoscenza di sé stessi,  nell’accettazione dei propri  limiti e nella presa di coscienza delle proprie abilità. Perché tutti abbiamo il dovere di trovare la nostra casa come dalla celeberrima frase del libro” spiega Clelia Spotorno, responsabile dell’associazione “C’era una Volta”.

Lo spettacolo, messo in scena presso il centro “Il Boschetto” di Monteprandone a chiusura del programma estivo per bambini “Estate Ragazzi 2015” patrocinato dal comune, ha visto susseguirsi  i vari gruppi di giovani e giovanissimi in base all’età dai 6 ai 14 anni e ognuno ha scelto per sé la parte che più gli è corrisposta con pezzi recitati e balletti tutto “calibrato” in base all’età e alle parti scelte seguendo il filo conduttore della storia del libro.

Oltre al viaggio, i temi toccati dallo spettacolo hanno anche “accarezzato” questioni importanti ed educative come la scoperta dell’autostima, una delle peculiarità offerte anche dalla versione originale della storia di inizio ‘900 con i protagonisti in cerca di cuore, intelligenza e coraggio salvo accorgersi, nel corso degli eventi, di aver sempre avuto tali qualità;”l’autostima”- conclude sempre la Spotorno- “insieme all’amicizia è indubbiamente un elemento fondamentale per la buona riuscita del viaggio, inteso ovviamente anche come percorso personale, tutti valori preziosi da insegnare a bambini e ragazzi”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 549 volte, 1 oggi)