FERMO – Intorno alle 19.45 del 2 luglio alcuni agenti della Polizia sono dovuti intervenire in un locale. In un bar di via Aldo Moro, a Lido Tre Archi, era scoppiata una grande rissa. La situazione era diventata talmente insostenibile che sono state numerose le chiamate giunte al 113 di Fermo.

Sul posto gli agenti hanno faticato non poco a sedare la rissa sui cui i motivi di origine sono ancora al vaglio degli inquirenti. Le persone coinvolte nell’enorme zuffa sono state tutte identificate e denunciate all’autorità giudiziaria per rissa aggravata. Nel corso delle attività e delle perquisizioni sono stati trovati e sequestrati due maceti di grosse dimensioni e un pericoloso coltello a serramanico.

Al Commissariato si è lavorato fino a notte fonda per rintracciare un’altra persona coinvolta nella rissa. Quest’ultimo, infatti, era stato indicato come colui che aveva portato nel bar le armi sequestrate. La persona, resasi conto subito dell’arrivo della Polizia, era riuscita a darsi alla fuga e dileguarsi tra i palazzi di Lido tre Archi. Grazie alla presenza di equipaggi del Nucleo Prevenzione Crimine di Pescara, impiegati nei controlli straordinari del territorio, si è potuto organizzare un piano di ricerca nella zona che ha consentito di rintracciare il fuggitivo.

Tutti gli individui coinvolti sono risultati essere di etnia nordafricana e due di loro hanno dovuto ricorrere alle cure mediche presso l’Ospedale Civile di Fermo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.238 volte, 1 oggi)