SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il cartellone delle attività di commemorazione per il centenario della Grande Guerra viene definito dall’amministrazione comunale “ricco e ambizioso”. Per nove mesi, dal 21 marzo fino al 4 novembre, si terranno mostre, presentazioni di libri e concerti.

Alle attività hanno partecipato l’Isc nord, centro e sud, l’Itc e i licei classico e scientifico di S. Benedetto. Giuseppe Merlini, archivista storico del comune e coordinatore delle attività, descrive i lavori preparatori come un’esperienza “ricca di emozioni” e prosegue raccontando che “i giovani si sono calati nella ricerca storica realizzando un elaborato che verrà presentato sabato 18 aprile alle ore 10 presso l’Auditorium comunale”.

Sempre ai giovani è stato affidato l’evento di chiusura di questa programmazione. Mercoledì 4 novembre al Palariviera sarà offerto dagli studenti della  un concerto in collaborazione con l’Istituto Vivaldi. Un coinvolgimento attivo dei giovani che parteciperanno anche ad un viaggio a Rovereto assieme ai ragazzi di una scuola austriaca di Steyr.

Hanno preso parte alle iniziative anche le 5 corali della banda cittadina che si esibiranno il 24 maggio nella piazza Bambini del mondo in seguito alla presentazione – prevista per le ore 10 in sala consiliare – della pubblicazione di Giuseppe Merlini “Dopo il radioso maggio”.

Fissato per il 21 marzo alle ore 10 nella biblioteca comunale l’incontro sull’opera  “Trame disperse” del docente Marco Severini. Il 23 aprile alle ore 17.30 in auditorium si terrà invece un convegno incentrato sul libro “La guerra dei nostri nonni” di Aldo Cazzullo.

Il cartellone di eventi è un complesso di iniziative che si occupa di molteplici temi tra i quali l’arte. In aggiunta alla mostra curata dall’Associazione culturale Isonzo presso la Palazzina azzurra tra il 1 ottobre e il 15 dicembre sono previsti anche due “Incontri d’arte”. Il 17 e 24 ottobre alle ore 17.30 nel palazzo Piacentini si terranno i convegni in cui Giancarlo Bassotti e Manuela Buttafoco tratteggeranno rispettivamente gli aspetti di Futurismo e Metafisica.
Momento istituzionale sarà poi l’occasione del convegno internazionale di studi che si terrà tra il 1 e il 3 ottobre nell’auditorium comunale . Oggetto dell’incontro sarà “L’adriatico durante la prima guerra mondiale”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 403 volte, 1 oggi)