MARANI 6: Due ottimi interventi ma forse l’uscita su Sivilla è stata troppo precipitosa, anche se l’avversario ha azzeccato l’unica cosa possibile, il pallonetto. E’ parso comunque molto sicuro anche nelle uscite più difficili.

BOTTICINI 6,5: si batte indomito sulla corsia destra appoggiando spesso anche l’azione in fase offensiva. In avvio di gara viene steso da Sivilla che poi sembra gli abbia anche sputato, ma l’arbitro quest’oggi vedeva solo “da una parte”.

VALLORANI 6: Sivilla trova il varco decisivo proprio dalla sua parte, anche se c’è da verificare se la posizione fosse regolare.

PAULIS 6: si batte egregiamente nella nuova posizione, più avanzata rispetto alla solita, e fa valere maggiormente il dinamismo rispetto alla precisione.

BORGHETTI 6: non soffre mai l’attacco fanese, neppure nel finale quando la squadra è sbilanciata. L’unica indecisione collettiva, quella del gol, è stata severamente punita. Peccato.

PEPE 6: stesso discorso del compagno di reparto. Prova egregia, vanificata dall’unica distrazione.

ALESSANDRO 4: non ripete le belle prestazioni casalinghe anche se è schierato come seconda punta e rende meno rispetto che al gioco sulla fascia. Ciononostante è molto vivace e dinamico, forse troppo perché poi viene espulso per un fallo con palla lontana. Nessuno ha visto bene quanto accaduto, tranne l’arbitro, appostato nelle vicinanze.

CARTERI 6,5: solita gara di spessore, con anche alcune sortite offensive. Si danna l’anima dopo l’espulsione di Alessandro.

TOZZI BORSOI 6,5: nel primo tempo una sua schiacciata di testa termina di pochissimo oltre il palo. La beffa nella ripresa, quando il suo destro fa gridare al gol, ma Ginestra compie il “miracolo”. Sulla ripartenza, è gol del Fano. Per il resto solito importante punto di riferimento offensivo.

MENICOZZO 6: fa quello che si aspetta da lui, ovvero tanta interdizione a centrocampo. La difesa così risulta finalmente ben protetta. Uno schema di gioco da riprovare specialmente nelle gare in trasferta.

BALDININI 6: stantuffo sulla fascia, va al cross in un paio di occasioni in maniera molto pericolosa. Sostituito nel finale.

NAPOLANO 6: non è al meglio della condizione e si vede, anche nei calci di punizione. Peccato.

PADOVANI 5,5: tanta buona volontà ma quest’anno non gli va mai bene, un gol avrebbe cambiato il suo campionato.

LOBOSCO S.V.

MISTER PAOLUCCI 6,5: indovina la squadra, irretisce il Fano, e la Samb finalmente domina la gara, contro un’avversaria di rango, anche in trasferta. Vero che i pericoli creati sono pochi, ma al confronto i padroni di casa stanno a zero. Neppure l’espulsione dell’ingenuo Alessandro penalizza troppo gli ospiti, anche se in 11 la gara sarebbe stata diversa, a partite dalle sostituzioni poi obbligate. L’impressione che la Samb, dopo il calciomercato e con gli aggiustamenti di quest’oggi (4-4-2) abbia trovato un nuovo possibile equilibrio tattico, ma altresì adesso l’impresa di rimontare i 9 punti dall’inarrestabile Maceratese sembra impossibile.

C’è da valutare i criteri con i quali l’arbitro odierno ha diretto la gara, addirittura sbagliando giocatore da ammonire al Fano, evitando così l’espulsione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.019 volte, 1 oggi)