CARASSAI – Organizzato dal locale Archeoclub, con il contributo della presidente Bianca Virgili, domenica 25 gennaio si è tenuta la presentazione di Luciano Pallottini sulla sua ultima pubblicazione. Sono intervenuti nell’introduzione il sindaco del Comune di Carassai, Vincenzo Polini e la figlia dell’autore, Arabella. Erano presenti rappresentanti del Gruppo Comunale di Protezione Civile e una folta platea di interessati.

Si è presentato un libro, “Il pianeta Terra, il clima”, che non si rivolge cioè ad un lettore poco attento, ma che in maniera rigorosa, con il supporto di dati scientifici, intende approfondire la “vera” relazione fra opera dell’uomo e i cambiamenti climatici.

Vengono affrontati temi contingenti quali il buco dell’ozono, l’effetto serra, la deforestazione e pone la giusta rilevanza su periodici fenomeni fisici e astronomici oltre che sull’influenza umana.

Le argomentazioni presentate dall’autore locale ribadiscono le responsabilità degli ambienti scientifici, economici e politici ai quali si rimprovera una colpevole inerzia nell’attuare potenziali impegni risolutivi.

Al lettore comune, tempestato da una informazione parziale, strumentale e catastrofista, vengono dati ulteriori elementi storico-scientifici che ampliano di molto la finestra temporale di valutazione.

Nel piccolo centro della provincia picena è dunque emerso che, come nell’interpretare la suggestiva opera in copertina di Ari (Albino Ripani) occorre tener presente più piani del vissuto ed emozionale dell’artista, così per una corretta valutazione delle complesse dinamiche che regolano il clima e la vita del nostro amato pianeta Terra occorre tener presente tutti gli elementi che le influenzano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 361 volte, 1 oggi)