SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per il tanto discusso Prestito d’onore la Cna Picena informerà gli interessati in un incontro che si terrà giovedì 22 gennaio, alle 11, in via Pasubio negli uffici della Cna di Porto d’Ascoli.

“Importante la proroga  al 30 aprile per i termini per accedere al prestito d’onore. Occorre far tornare ai giovani la voglia di fare impresa e tutto il sistema istituzionale e politico del nostro territorio deve dare il massimo per far sì che questa voglia si possa concretizzare nell’avvio di un’attività artigiana, commerciale o professionale che sia”. Così Francesco Balloni, direttore della Cna di Ascoli Piceno commenta l’azione di informazione e sensibilizzazione che l’associazione ha intrapreso per consentire al maggior numero di under 35 di accedere al Prestito d’onore.

Secondo le stime della Cna nel Piceno ci sono 400 imprese individuali pronte a partire, in vari comparti dell’artigianato e del commercio. Il Prestito d’onore è quindi uno strumento validissimo per contrastare il crollo delle neoimprese under 35 e di conseguenza dell’occupazione giovanile, che nel Piceno è purtroppo ormai un dato di fatto con un tasso di disoccupazione  al 48,4 per cento nella fascia tra 15 e 24 anni di età.

Prestito d’onore, dunque, come strumento valido per i giovani che vogliono fare impresa. “Siamo da sempre vicini agli artigiani – precisa Massimo Capriotti, direttore provinciale di Fidimpresa Marche – e per questo anche nel 2015, come nel 2014, faremo informative puntuali e precise agli imprenditori per completare l’offerta di servizi che la Cna di Ascoli può mettere in campo”.

Il Prestito d’onore è un finanziamento agevolato della Regione Marche destinato a chi risiede nella regione da almeno 12 mesi e ha un’età compresa fra i 18 e i 60 anni. Possono accedervi disoccupati, inoccupati, lavoratori in cassa integrazione (ordinaria, straordinaria o in deroga) e donne occupate over 35.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 247 volte, 1 oggi)