SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Impareggiabile, gigantesco, magnifico, poderoso, intelligente”. Questi sono alcuni termini con cui è indicato, nel primo fascicolo dei “Quaderni Rossoblu”, Paolo Beni. La bandiera della Sambenedettese.

Il volume a lui dedicato, scritto da Michele Rossi, sarà presentato il 20 dicembre all’Auditorium Comunale di San Benedetto del Tronto alle 18. Oltre all’autore del testo, coordinerà l’incontro Carlo di Giovanni.

Saranno ripercorsi i tredici campionati giocati da Paolo Beni in maglia rossoblù. 415 presenze. Nessuno come lui. Paolo Beni si è raccontato al grafico Michele Rossi a cuore aperto. Rivelando fatti e aneddoti inediti. Paolo Beni è anche il simbolo di un calcio che non esiste più. Dove il sentimento contava più del denaro. Un’atleta di primo livello ma soprattutto un vero uomo.

Nel 2008 gli fu assegnato il “Gran Pavese Rossoblù” per meriti sportivi.

Un appuntamento, quello del 20 dicembre, aperto a tutti. Ai nostalgici ma anche ai giovani. I ragazzi di oggi potrebbero e dovrebbero imparare molto da uomini come Paolo Beni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 591 volte, 1 oggi)