MARTINSICURO – Pomeriggio movimentato quello di mercoledi 16 luglio nella centralissima piazza Cavour di Martinsicuro. Due colluttazioni a stretto giro di tempo hanno determinato l’intervento dei carabinieri della locale stazione.

Futili motivi alla base della prima lite, che ha visto protagonisti due extracomunitari, mentre il furto di un telefono è stata la causa scatenante del secondo scontro.

Secondo alcune testimonianze, un tossicodipendente avrebbe sfilato un cellulare ad un passante e quest’ultimo lo avrebbe rincorso, passando poi alle mani. Sono dovuti intervenire i carabinieri per ripristinare la calma e procedere con le identificazioni.

Molto confusa la dinamica dei fatti, in quanto i soggetti coinvolti non hanno voluto fornire dettagli alle forze dell’ordine e nessuno di loro ha sporto denuncia. Resta problematica, però, la situazione in quella che un tempo era la piazza cittadina, ma che da anni è frequentata quasi esclusivamente da spacciatori e tossicodipendenti.

Non è la prima volta che si verificano episodi del genere, e gli sforzi dell’amministrazione comunale per cercare di far tornare a vivere la piazza ai cittadini non sembrano aver sortito, al momento, nessun effetto. Erano stati trasferiti nei mesi scorsi, infatti, alcuni uffici comunali in piazza Cavour, per cercare di rivitalizzare il centro cittadino, ma la soluzione del problema sembra ancora lontana.

E intanto i cittadini continuano a manifestare tutto il proprio disagio sui social networks e nei giorni scorsi è tornata a far sentire la propria voce l’associazione Difendiamo il Territorio che sta organizzando una serie di iniziative per sensibilizzare le istituzioni sul problema sicurezza in città.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.297 volte, 1 oggi)