GROTTAMMARE – Giunge a compimento la quinta edizione del premio lettario “Città di Grottammare”, organizzato dall’associazione Pelasgo 968 con l’aiuto dell’amministrazione comunale di Grottammare e del Centro Studi Leopardiani di Recanati.

“Ringranzio l’amministrazione per il supporto, a questo concorso, che ogni anno richiede un grande sforzo organizzativo”, attacca il presidente della Pelasgo Gianmario Cherubini. “L’obbiettivo del concorso rimane sempre lo stesso, la diffusione della letteratura e della poesia. Il sabato 4 maggio, giorno della premiazione, sarà un importante momento di incontro e socializzazione fra gli scrittori che hanno partecipato al concorso e chi, curioso, parteciperà alla cerimonia di premiazione”

“I numeri di quest’anno sono ottimi”, segue a ruota il vicepresidente dell’associazione e segretario dl concorso Giuseppe Gabrielli, “431 partecipanti totali, di cui 180 donne e 251 uomini. La totalità delle opere da valutare, ogni partecipante poteva presentare almeno 5 elaborati, è stata di 937. La giuria si è trovata davanti ad un grande lavoro sdi selezione e valutazione”

I vincitori dell’edizione di quest’anno, che verranno premiato sabato 3 maggio, presso la Sala Kursaal di Grottammare (inizio ore 16:00) sono: Maria Rosaria Perilli (sezione poesia in lingua, di Firenze) Paola Volpi (sezione poesia in dialetto, di Roma), Paolo Fidenzoni (sezione racconto breve, di Roma). Le sezioni speciali del concorso sono andate a: Anna Bonanzio (sezione poesia metrica, di Aprilia) e Vinicio Ciafrè (sezione sexy-umoristica, di Nereto).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 244 volte, 1 oggi)