SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alla caserma dei carabinieri di San Benedetto è partita la distribuzione degli oggetti d’oro sequestrati qualche settimana fa in due Compro Oro. Un’indagine chiusa con due denunce ai danni di un 54enne di Monteprandone e un 63enne di Tortoreto. Sarebbero circa una sessantina, le famiglie che da qualche giorno si sono recate dalle forze dell’ordine per riavere gli oggetti rubati.

Infatti, i denunciati si erano resi responsabili di aver esercitato nei propri negozi la ricettazione di beni e preziosi trafugati nelle province di Teramo e Ascoli. Nell’operazione furono sequestrati oggetti in oro, bracciali, collane, orecchini e pietre preziose dal valore di 150 mila euro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.382 volte, 1 oggi)