MARTINSICURO – Prosegue il percorso del Mytol (My town our lives), il progetto finanziato con fondi regionali e comunali, che prevede, oltre alla riqualificazione della zona nord di Martinsicuro, una serie di azioni di sensibilizzazione, formazione e prevenzione, rivolte principalmente ai ragazzi che frequentano le scuole medie.

“Gli incontri che si sono tenuti nelle scuole medie di Martinsicuro – dice l’assessore al Sociale, Giulio Eleuteri – durante i quali si sono trattate le varie problematiche legate alle varie dipendenze, hanno messo in rilievo la grande esigenza di ascolto che i ragazzi manifestano.

Pertanto, venerdi 31 gennaio alle 21.30, presso la sala consiliare, si terrà un incontro aperto ai genitori e agli insegnanti, organizzato dall’associazione di promozione sociale Amelia, durante il quale si parlerà di motivazioni e comportamenti a rischio legati ad adolescenza e dipendenze.

Si approfondiranno gli argomenti trattati durante gli incontri con gli alunni della scuola secondaria sulle problematiche che scaturiscono nel momento in cui si diventa vittime delle varie dipendenze prese in considerazione e relative a cibo, sostanze stupefacenti, alcool, internet, sesso e gioco d’azzardo patologico.

Si presenterà inoltre il sito www.mytol.it, attivo dal 24 gennaio come da programma, un social blog che fornirà un supporto a quei giovani che vivono in contesti relazionali ad alto rischio e alle loro famiglie.

Il blog sarà gestito da personale esperto quale una psicologa e un educatore che, garantendo l’anonimato, risponderanno alle domande degli utenti consentendo uno scambio di esperienze e condivisione dei problemi e potrà dare risposte concrete sui corretti comportamenti e sulle eventuali opportunità di recupero in caso di dipendenze in corso.

Continua con questo progetto la proficua collaborazione tra Amministrazione comunale e dirigenza dell’Istituto comprensivo “S. Pertini”, in vista di questo appuntamento che siamo certi vedrà la presenza di tanti genitori, ci tengo a fare un ulteriore ringraziamento ai partner del progetto: Croce Verde, Associazione On the Road, Scuola Blu e Associazione Amelia oltre che al personale dell’Area IV Servizi sociali e diritto allo studio che coordinano il progetto e che tutti insieme lavorano per dare il maggior supporto possibile ai nostri ragazzi alle prese con un’età e problematiche non sempre facili da affrontare da soli”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 206 volte, 1 oggi)