MONTECCHIO – Vittoria solida dei rossoblu, che allungano a +15 sul Castelfidardo a 13 gare dalla fine.

ARCIPRETI: “Il primo tempo è stato molto equilibrato mentre nel secondo è successo qualcosa di incredibile, in quanto abbiamo divorato azioni clamorose. Non è stata una gran partita, m nonostante ciò non c’è stata storia. Dobbiamo essere bravi a mantenere questo tipo di concentrazione, adesso abbiamo 5 turni di vantaggio, cerchiamo di farla finita il prima possibile”

SCARDOVI (all. Vismara): “Nel primo tempo abbiamo disputato una buona gara, forse meglio rispetto alla Samb: abbiamo creato tante occasioni, poi il gol di Fedeli ci ha un po’ tagliato le gambe. Nel secondo tempo siamo passati al 4-4-2 e nel momento del cambio abbiamo subito la rete di Tozzi Borsoi. Comunque brava la mia squadra per quello che ha fatto vedere e per il gioco espresso: la Samb è una squadra fortissima e ci sarebbe piaciuto molto essere i primi a batterla”

MOSCONI: “Il campionato non è finito. Quella di oggi è stata una partita difficile su un terreno molto particolare. Il Vismara ci ha messo in difficoltà ed è stata una delle poche squadre capace di farlo. Abbiamo avuto tante occasioni per chiudere la gara ma è stato un incontro che abbiamo fatto col piglio giusto, sono contento per Tozzi Borsoi. Quando è entrato in campo i ragazzi si sono tranquillizzati perché è un punto di riferimento importatne per la squadra. Riguardo a Padovani… è vero, ha sbagliato diversi gol, ma ha dato un ottimo contributo”

FEDELI: “Cerco sempre di fare quello che il mister mi chiede; a volte ci riesco, altre no. Per quanto mi riguarda ritengo di aver fatto bene. Oggi abbiamo sbloccato il risultato dopo aver sofferto un po’, sono contento di aver realizzato questa rete. Quindici punti sulla seconda iniziano ad essere un bottino importante”

TOZZI BORSOI: “È stata una partita complicata dove abbiamo fatto un po’ di fatica. Ieri mi sono allenato per la prima volta e stavo abbastanza bene, oggi ho avvertito un fastidio al polpaccio e mi sono reso conto che forse non era il caso di rientrare dal primo minuto. Le condizioni fisiche vanno valutate bene, perché un conto è entrare in campo dall’inizio e un altro giocare gli ultimi 20-30 minuti. I punti di vantaggio sono tanti, ma nonostante ciò noi tenteremo di vincere tutte le partite: non molleremo nemmeno quando la vittoria del campionato sarà matematica. Il prossimo anno mi piacerebbe restare, a patto che si facciano le cose per bene: non mi ci vedo a lottare per la salvezza, se andiamo in serie D dobbiamo farlo per vincere il campionato”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 503 volte, 1 oggi)